2 aprile 2014: Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

Apr 02, 14 2 aprile 2014: Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

2 aprile 2014: Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Oggi 2 aprile è la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, voluta dall’Onu, giunta in questo 2014, alla sua settima edizione.

Una giornata che vede tanti eventi e manifestazioni svolgersi lungo il territorio del nostro stivale, tra i quali, “on air” l’intervento di Radio24, che se ne occupa, mantenendo anche in questa edizione, un impegno vivo e costante negli ultimi anni.

L’autismo, o per meglio dire la sindrome dello spettro autistico è una patologia psichica che in Italia, secondo i dati raccolti dal CDC, ossia il “Centers for Disease Control and Prevention”, vede coinvolte ben circa 550.000 persone ed in Europa 5 milioni; una ricerca che sottolineato essere affetto da autismo negli Stati Uniti un bambino, ogni 88 nati.

foto-giornata-mondiale-autismoDati che indubbiamente fanno capire l’entità del “fenomeno” autismo; un “fenomeno” che negli States vede più bambini autistici che affetti da diabete, AIDS, cancro, paralisi cerebrale, fibrosi cistica, distrofia muscolare e sindrome di Down messi insieme!

Un “fenomeno” del quale si parlerà a Radio24, lavorando alla realizzazione d’Insettopia, la città felice per i ragazzi autistici e le loro famiglie, come la definisce il conduttore di Radio24 Gianluca Nicoletti, padre di Tommy, un bambino autistico ormai sedicenne.

2 aprile 2014: Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Un padre Gianluca Nicoletti che come tanti papà di figli autistici, confessa di avere l’idea fissa della città ideale per suo figlio, una città nella quale il proprio bambino potrà un giorno riuscire a vivere felice e sicuro, in contatto con chiunque ma al contempo protetto e sicuro.

foto-bimba-autismoUna fantomatica città per arrivare alla quale è importante oggi creare una cultura sull’autismo, onde fare chiarezza riguardo tutti quelli che sono i più comuni luoghi comuni sulla disabilità psichica, ogni informazione superficiale, ogni leggenda e superstizione.

Un traguardo ottenuto il quale si potrà, forse, procedere a creare le premesse per accettare la realtà del “fenomeno” autismo in Italia e quindi procedere a creare la fantomatica città per i soggetti affetti da autismo. Voi che dite?

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.