A CasaOz partono nuovi laboratori di narrazione e cucina

Ott 09, 13 A CasaOz partono nuovi laboratori di narrazione e cucina

A CasaOz partono nuovi laboratori di narrazione e cucina. E’ iniziato il mese di ottobre, il famoso mese dedicato alla festa di Halloween e con lui è partita una splendida iniziativa a CasaOz, ove sono iniziati i laboratori di narrazione e cucina.

Un’iniziativa importante per aiutare i bambini più sfortunati e le loro famiglie, ad uscire dall’isolamento sociale provocato dalle malattie e a ristabilire lanormalità”, grazie ad una serie di attività formative.

Questo infatti l’obiettivo dell’Associazione CasaOz Onlus, che intende “offrire una casa” ai bambini malati, ai loro fratelli, alle loro sorelle “normali” ed ai loro genitori, con 2 percorsi di formazione:

  • foto-casaoz-onlus“Se una notte d’inverno Sherazade”: iniziato in questi giorni a cura della Scuola Holdensi, intende far apprendere in 8 incontri, nozioni narrative, trasmettendo la conoscenza della struttura del testo partendo dalla lettura, passando per l’analisi del testo, approdando nella stesura di un racconto;
  • laboratori di curina: un percorso alla scoperta dell’arte culinaria, con lezioni culinarie tenute da Luca Marin, con lo scopo di illustrare ai giovani gli aspetti nutritivi degli alimenti e dell’alimentazione, in modo divertente con laboratori dedicati alla preparazione di un piatto.

Attiva a Torino dal 2007, l’Associazione CasaOz Onlus di Torino, rivolge i propri servizi di accoglienza, sostegno e accompagnamento a tutti i bambini speciali ed alle loro famiglie, che si trovano a vivere l’esperienza della malattia, qualunque essa sia!

foto-casaozA CasaOz partono nuovi laboratori di narrazione e cucina. Un servizio che si è arricchito nel tempo con la creazione di ResidenzeOz, composta da 4 mini-appartamenti arredati e corredati da molteplici accessori per le famiglie che vengono a Torino, per far curare i propri figli presso gli ospedali della città.

Presso la sede di CasaOz Onlus, è inoltre attivo un progetto, in partnership con l’Associazione A.I.R. Down, che promuove iniziative di residenzialità extra-familiare per giovani ed adolescenti affetti da disabilità, volto all’educazione ed alla gestione autonoma di sé, in vista di un futuro, pieno inserimento sociale.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.