Abusi sulle donne: più rischi di avere bimbi autistici

Apr 27, 13 Abusi sulle donne: più rischi di avere bimbi autistici

Gli abusi e l’autismo sono due fenomeni totalmente diversi ma, secondo uno studio – di cui più avanti vi daremo i dati – si è scoperto essere correlati tra loro.

Non sono fandonie, è vero. È stato il risultato di uno studio condotto dal Dipartimento di Scienze Sociali e Comportamentali della Harvard School of Public Health. A quanto pare per nelle donne che, purtroppo hanno subito delle violenze o abusi a sfondo sessuale – da piccole, da adolescenti o in età matura – è maggiore il rischio di mettere al mondo bambini affetti da autismo.
foto-abusi-donne.Lo studio è stato pubblicato sulla rivista JAMA Psychiatry ed è frutto di uno studio su 52 mila donne che sono state vittime di abusi fisici, emotivi e anche e soprattutto sessuali. Si è scoperto, alla fine dello studio, che per questa sfortunata categoria di donne, la probabilità di dare la vita ad un bambino autistico era 3,5 volte più alta rispetto alle altre donne, la cui percentuale può aumentare fino al 60 per cento.
La folta squadra di studiosi, guidati dalla dottoressa Andrea L. Roberts, sono arrivati alla conclusione che 451 donne, tra quelle prese in considerazione per la ricerca, avevano avuto un bambino con disturbi dello spettro autistico.

Per l’indagine è stata presa in considerazione la loro vita passata, nel corso della quale ci sono stati episodi ad esempio la violenza fisica derivata da punizioni, oppure le violenze emotive ed infine gli abusi di carattere sessuale, che durane la gravidanza possono aumentare il rischio di autismo, il diabete gestazionale, la gestosi ed infine il parto prematuro.
foto-donna-incintaSono anche stati presi in considerazione l’uso di farmaci, il vizio del fumo, il vizio dell’alcol, ed i vari ed eventuali abusi.
Non si sa ancora bene perché di fatto, gli abusi subiti possano aumentare il rischio di avere un bambino autistico ma gli studiosi ipotizzano che questo fenomeno sia una sorta di risposta negativa dovuta allo stress vissuto. Questo stress potrebbe essere capace di modificare ed azionare gli ormoni nei confronti del cervello del feto.

di Mena


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.