Autismo e vaccinazione MPR: la Procura di Trani apre un’inchiesta

Mar 24, 14 Autismo e vaccinazione MPR: la Procura di Trani apre un’inchiesta

Autismo e vaccinazione MPR: la Procura di Trani apre un’inchiesta. Importanti novità da Trani, ove la Procura ha avviato un’indagine contro ignoti per “lesioni colpose gravissime”, onde valutare ed accertare se vi sia un nesso tra la somministrazione del vaccino pediatrico trivalente MPR, contro morbillo, parotite e rosolia, non obbligatorio e l’insorgenza di autismo e diabete mellito.

Il pm inquirente Michele Ruggiero sembra infatti che avrebbe intenzione di compiere accertamenti persino presso le case farmaceutiche ove è prodotto il vaccino e di chiedere informazioni niente poco di meno che al ministero della Salute.

Un’inchiesta le cui indagini sono state delegate ai carabinieri del Nas di Bari, i quali dovranno compiere una mappatura sui casi di autismo insorti negli ultimi 5 anni dopo la somministrazione nei bambini del vaccino MPR, vaccinazione non obbligatoria secondo il sistema sanitario nazionale, ma comunque spesso raccomandata dai pediatri.

foto autismo infantileUna correlazione esclusa dalla Società di pediatria italiana ma che va ricordato ha visto nel nostro Belpaese il Ministero della Salute risarcire con un indennizzo in diverse occasioni, per effetto della sentenza di un Tribunale, famiglie con figli che hanno sviluppato sindromi da autismo correlati con tutta probabilità proprio alle vaccinazioni!

Un’inchiesta avviata infatti dopo la denuncia presentata da parte dei genitori di due bambini di Trani ai quali è stata diagnosticata una “Sindrome autistica ad insorgenza post-vaccinale”; casi che si sono aggiunti alla storica prima sentenza del Tribunale di Rimini, che lo scorso 2012 condannò il Ministero della Salute a risarcire alla famiglia di un bimbo sottoposto nel 2004 al vaccino MPR, dopo il quale ha iniziato a soffrire di autismo.

foto-vaccino-esavalenteAutismo e vaccinazione MPR: la Procura di Trani apre un’inchiesta. Una sentenza quella del 2012 che che vide il Tribunale di Rimini associare la vaccinazione MPR alla Sindrome di Kanner, meglio conosciuta come “autismo”, sulla scia di uno studio del 1998 condotto dal dott. Andrew Wakefield, riscuotendo così immediatamente dure critiche da parte del Board Scientifico del Calendario Vaccinale per la Vita, che fu però attaccato a sua volta dalla Federazione del COMILVA, composta da Associazioni Locali Autonome per lo più formate da genitori lungo il territorio nazionale Italiano, impegnata nell’ottenimento della libertà di scelta in materia di vaccinazioni, che ha argomentato:

“Pur non volendo creare allarmismi, gli elementi presi in considerazione dalla sentenza non possono essere sottovalutati dal momento che ogni giorno sono tanti i bambini che continuano ad essere sottoposti a questa vaccinazione, sulla quale ora esistono dubbi in merito alla sua sicurezza.”.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.