Bambini al mare: ciambella o braccioli?

Lug 20, 13 Bambini al mare: ciambella o braccioli?

Il momento più atteso dai bambini è senz’altro quello del bagno in mare, dopo aver scorrazzato per la spiaggia ed essersi dedicati alla costruzione dei classici castelli di sabbia. E proprio quanto al momento del bagno, molti genitori sono indecisi se far usare al proprio figlio il salvagente o i braccioli.

Strumenti … sia i braccioli che il salvagente, di sicuro supporto per i più piccoli ed allo stesso tempo per i genitori, che saranno anzitutto più tranquilli a lasciare il proprio bimbo in acqua ed al contempo un po’ più liberi, in quanto, non dovranno costantemente tenere in braccio i propri figli. Ma bisogna sapere che questi tanto amati ausilii galleggianti non sono intercambiabili tra loro, ognuno di essi è particolarmente indicato ad un’età: i bambini dai 6 mesi in su è meglio che indossino il salvagente con mutandina in plastica applicata, che evita il fatto che possa scivolarci dentro. Ciò permette anche una comodità ed una stabilità che rende il bambino sicuro anche all’interno di un ambiente con il quale abbia poca dimestichezza.

foto-bimbi-mareIl classico salvagente, o ciambella, che dir si voglia, è indicata invece dai due anni e mezzo in poi. Bisogna sceglierlo in base al peso ed alla corporatura del bambino. Il diametro non dovrà essere né troppo stretto, per non costringere il suo corpicino e rendere difficoltosi i movimenti, né troppo largo, per il rischio che possa togliersi pericolosamente in acqua.

Infine, giunti al momento in cui il bambino si dimostra già sicuro di sé e riesce a tenere il capo in alto andranno bene anche i braccioli. Anche questi vanno scelti con cura della dimensione adatta e servono sicuramente nel passaggio dal salvagente alla tavoletta, che rappresenta l’ultimo stadio prima di imparare a nuotare del tutto. Nonostante gli strumenti appena visti ricordiamo una regola fondamentale, da non dimenticare: non perdere mai di vista il bambino durante il suo bagno in mare e rimanere sempre nelle sue vicinanze.

foto-bimbi-mare.Alcuni piccoli accorgimenti per rendere il bagno in mare sicuro, in tutti i sensi: prima dell’acquisto, assicurarsi che gli oggetti siano sicuri e conformi al marchio CE, in più, riapplicare la protezione solare dopo ogni bagno.

 .

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.