Bambini disabili: sedia a rotelle addio, è arrivato Upsee

Apr 12, 14 Bambini disabili: sedia a rotelle addio, è arrivato Upsee

Bambini disabili: sedia a rotelle addio, è arrivato Upsee. Importanti novità che arrivano dall’Irlanda, ove una mamma mai rassegnatasi alle condizioni del suo bambino, costretto da sempre su una sedia a rotelle ha creato Upsee, ossia un’imbracatura che consente al bambino di camminare!

Si, si, avete capito bene, perchè la signora Debby Elnatan, musicoterapeuta, mamma del suo piccolo Rotem, affetto paralisi cerebrale, non si rassegnava all’idea che il suo bambino non avrebbe mai camminato e così, ha progettato una specialissima cintura di sostegno legata a sua volta alla sua cintura, che avrebbe consentito a Rotem, saldamente legato a lei, di stare in piedi e di camminare con il suo aiuto, grazie a sandali speciali, con le proprie gambe!

foto-upsee-bimbi-disabiliUn’idea ed un progetto Upsee lanciato oggi sul mercato grazie ad una società dell’Irlanda del Nord, la Leckey, un’azienda con una lunga esperienza nella realizzazione di equipaggiamenti per bambini con bisogni speciali, che ha trasformato l’idea di mamma Debby Elnatan, in un prodotto in commercio, che potrebbe cambiare radicalmente, la vita di molti bambini affetti da varie disabilità motorie, come hanno sottolineato il manager della clinica di ricerca Firefly e la terapista occupazionale Claire Canale:

“In poco tempo l’Upsee migliorerà la partecipazione alla vita e la qualità della vita di tutte quelle famiglie che hanno particolari necessità” quindi hanno aggiunti “mentre la ricerca suggerisce che ha il potenziale per aiutare con lo sviluppo fisico ed emotivo nel lungo termine”.

Una sorta di imbracatura mobile agganciata ai piedi quindi, della quale sono stati effettuati con successo, test in famiglie del Regno Unito, Stati Uniti e Canada, dopo i quali, il Firefly Upsee è stato lanciato sul mercato in tutto il mondo. Ma ecco cosa ha rivelato Maura McCrystal, madre di Jack, un bambino di 5 anni di Draperstown, in Irlanda del Nord, che è stata uno dei primi genitori nel Regno Unito ad usare Upsee:

Domenica scorsa è stato un giorno importante per noi come famiglia, perché era la prima volta che nostro figlio Jack è stato in grado di giocare a calcio nel giardino sul retro con suo padre, i suoi fratelli e il nostro piccolo cane Milly” quindi ha confessato commossa “vedere Jack giocare come altri suoi coetanei mi ha commosso moltissimo. Jack e i suoi fratelli si sono divertiti moltissimo!”.

foto-upsee-imbragaturaBambini disabili: sedia a rotelle addio, è arrivato Upsee. L’Upsee include l’imbracatura per il bambino che si attacca alla cintura portata da un adulto ed alcuni particolarissimi sandali che consentono al genitore ed al bimbo di camminare insieme simultaneamente, permettendogli con le mani libere, di giocare e scoprire il mondo attorno a lui.

Un debutto quello di Upsee, alla cui presentazione presso lo stabilimento Leckey a Lisburn, mamma Debby Elnatan, emozionata ha fatto sapere:

E’ meraviglioso vedere questo prodotto a disposizione di famiglie in tutto il mondo” quindi ha spiegato “Quando mio figlio aveva due anni, i medici mi dissero che non sapeva cosa fossero le sue gambe e non aveva alcuna coscienza dei suoi arti inferiori” ed ha sottolineato “per una madre è incredibilmente difficile apprendere una cosa del genere. Ho iniziato a camminare con lui giorno dopo giorno, una prova molto difficile per entrambi. Dal mio dolore e dalla mia disperazione, infine, è nata l’idea dell’Upsee e sono contentissima che sia finalmente fruibile a tutti”.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.