Bimbi al mare: i consigli per fare il bagno in sicurezza

Lug 09, 14 Bimbi al mare: i consigli per fare il bagno in sicurezza

Bimbi al mare: i consigli per fare il bagno in sicurezza. Le famose vacanze estive sono arrivate – o sono ormai alle porte – per la gioia di grandi e piccini, che tra le tante cose che le prossime ferie regalerà loro, non vedono l’ora di fare il bagno in mare; un’esperienza che dona refrigerio dal sole e dal caldo, nuotando o semplicemente familiarizzando, giocando con il mare e le sue onde!

Ma attenzione, perchè il mare non è però sempre tranquillo e soprattutto tra le sue acque, benchè basse e calme, possono celarsi tanti pericoli, specie per i più piccoli. Ecco quindi alcuni consigli utili per evitarli.

foto-bimbi-mare..Come sottolinea infatti l’ultima indagine dell’OMS e come conferma la Campagna Acquaticità e Sicurezza patrocinata dal ministero della Salute, onde sensibilizzare i genitori, tra le prime cause di decesso accidentale nei piccoli, c’è l’annegamento in acqua, perchè basta davvero un attimo perché il bimbo perda conoscenza in acqua!

Detto questo va da sé comunque che è naturale e bello che i bimbi si divertano in acqua – mare o piscina che sia – ma ovviamente vale la prima e basilare regola, ossia: non perdere mai di vista i bambini e soprattutto, non lasciarli mai i bambini soli in acqua, anche se provvisti di salvagente, braccioli o tavoletta!

E’ importante quindi che anche l’approccio con l’acqua – specie se il primo della vacanza – avvenga in modo graduale, ricorrendo magari ad una piscinetta ed evitando sbalzi termici – peraltro dannosi per la salute – e che il bimbo, impari ad indossare sempre braccioli, salvagente o a tenere la tavoletta ed a rispettare i giusti intervalli tra il bagno e l’ultimo pasto o dallo spuntino che sia – cioè, 3 ore dal primo e 2 ore dal secondo, anche in caso di una semplice bibita o di un gelato.

Non bisogna mai quindi far entrare il piccoli in acqua in presenza di bandiera gialla o rossa ed è bene che questi, imparino che materassini o animali gonfiabili, possono allontanarli facilmente dalla riva per via dei movimenti del mare; per questo – e non solo – è quindi caldamente consigliabile scegliere spiagge sorvegliate dai bagnini, pronti ad intervenire in caso di qualsiasi pericolo!

Bimbi al mare: i consigli per fare il bagno in sicurezza. La vacanza al mare può essere quindi l’occasione giusta per frequentare un corso di nuoto per i bimbi dai 4 anni in su, anche se è bene sottolineare che anche un bimbo in grado di nuotare non deve essere mai lasciato solo in acqua, perchè anche un crampo improvviso può causare seri problemi.

foto-animali-mareInfine, dato l’allarmismo di questi ultimi giorni quanto alle meduse, è bene dire che il mare è l’habitat naturale di molte specie che possono rivelarsi però pericolose, specie per i piccoli nuotatori, come appunto meduse, oppure tracine ed ancora ricci di mare.

Nel malaugurato caso, consigliamo di chiamare immediatamente il bagnino o di recarsi immediatamente al pronto soccorso più vicino, onde curare e medicare quanto prima nel modo corretto la zona interessata.

.

La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.