Bimbo parla di nuovo grazie al cane Orazio

Nov 10, 13 Bimbo parla di nuovo grazie al cane Orazio

Bimbo parla di nuovo grazie al cane Orazio. Per chi non lo sapesse, la pet teraphy, l’uso terapeutico degli animali da compagnia, ha messo in luce un nuovo rapporto uomo-animale. Essa, viene anche definita “terapia dolce”, proprio in virtù degli effetti benefici che possono essere riscontrati sia sotto il profilo psico-emozionale che fisico nei pazienti ai quali viene praticata.

Gli animali possono dare tanto, ed è incredibile che alcune persone li abbandonino o li maltrattino. Il potere terapeutico ed empatico dei cani è davvero prezioso e per così dire “magico” in molti casi, proprio come nel caso di Orazio! Grazie alla pet- teraphy, infatti, un bambino ha ricominciato a parlare!

foto-mano-bimbo-zampaA rendere pubblica la storia di Orazio, questo il nome del labrador e del suo legame con il bambino chiuso nel suo mutismo è l’addestratrice, Agnese Franchellucci, partendo dalla storia del vero eroe di questa storia.
Orazio è un meraviglioso Labrador di 8 anni, pacifico e dolce, che insieme alla sua educatrice Agnese Franchellucci, presta servizio presso un istituto di Macerata che si occupa della cura e dell’assistenza di bambini diversamente abili.
Tra gli ospiti, un bimbo che da nove mesi era divenuto orfano di madre. Con la perdita della mamma, purtroppo, si era chiuso in un mutismo impenetrabile, per difendersi dal dolore e dalla tremenda mancanza improvvisa della mamma – suo punto di riferiemtno – il bimbo non proferiva più alcuna parola.

Durante una delle lezioni, i bambini erano chiamati ad interagire col cane, impartendo all’animale degli ordini. Il bambino, forse per interagire con Orazio, ha sentito di potersi fidare di lui al punto di riuscire a parlare, frantumando il muro di silenzio che aveva alzato attorno a sé, e stupendo tutti i presenti, addestratrice compresa!

foto-cane-orazioIl bambino e Orazio sono la dimostrazione che il coraggio deve partire dall’amore, dalla fiducia e dalla sicurezza del mondo esterno.

Se a un bambino si danno sicurezze, stabilità e certezze, questi cresceranno con forza e coraggio: il bimbo in questione, sentendosi amato da Orazio, ha trovato il coraggio di superare il mutismo che lo affliggeva da quando la mamma è mancata.

Un esempio ed una storia con due piccoli grandi protagonisti dai quali trarre un grande esempio!

.

di Elisabetta Coni

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.