Blood Runner: a Roma, domenica si corre a favore della donazione di sangue

Set 20, 14 Blood Runner: a Roma, domenica si corre a favore della donazione di sangue

Splendida iniziativa quella in programma per domenica 21 settembre alle ore 9:00 in piazzale Garibaldi, al Gianicolo, ove si svolge la Blood runner, la famosa gara podistica organizzata col supporto dell’Assessorato alla Qualità della vita, sport e benessere e patrocinata da Roma Capitale, che anche in questa tredicesima edizione, vuole ricordare l’importanza delle donazioni, coinvolgendo il mondo dello sport ed in particolare bambini e ragazzi; i donatori di domani!
Il percorso proposto quest’anno, sia per la competitiva, che per la non competitiva Memorial Federico Mancini, è di 8 km e si snoda all’interno di Villa Pamphili, per poi ritornare al punto di partenza; un percorso lungo il quale, sono allestiti punti informativi sulla donazione del sangue e saranno presenti anche due autoemoteche.
foto-blood-runner-corsaUna gara Blood runner, quest’anno collegata all’iniziativa di solidarietà del progettoRicuciamo“, che vede protagoniste le detenute di Rebibbia, che si rivolge in particolar modo agli atleti, per sottolineare a chi fa sport, che non c’è incompatibilità con la donazione sia di sangue che di piastrine, e che le prestazioni sportive in campo, non vengono compromesse.
Una gara, che a dirla tutta vede in campo anche i più piccoli, con la corsa delle Goccioline, dedicata ai bimbi dai 3 ai 10 anni, che sfoggeranno in pista una splendida maglietta con lo slogan: “Da grande sarò donatore!”!
Ma ecco le parole di Fabrizio Massarelli, presidente della Blood runner, riguardo proprio alle “nuove leve”:
“Il problema sangue nella nostra regione non è stato ancora risolto. Basterebbe che il 5% dei romani donasse per raggiungere l’autosufficienza. Per questo vogliamo concentrare i nostri sforzi nelle scuole, anche perché l’età media dei donatori si sta alzando arrivando a 50 anni”.
Gli assessori capitolini allo Sport e alle Politiche sociali, Luca Pancalli e Rita Cutini, hanno invece approfittato per ricordare che in città, la donazione del sangue è ancora una pratica troppo poco diffusa, tanto che, per rispondere alle esigenze sanitarie dei cittadini romani è necessario ricorrere alle banche del sangue di altre Regioni, in particolar modo durante l’estate!
foto-blood-runnerUna gara, che si iscrive di diritto nella campagna “Salva una vita dona il sangue”, che l’Assessorato al Sostegno Sociale e Sussidiarietà e la Presidenza della V Commissione Politiche Sociali di Roma Capitale hanno promosso dal 1 di luglio, con attività di promozione e sensibilizzazione delle associazioni anche durante l’estate romana, invitando i cittadini alla donazione.
Un piccolo ma prezioso gesto, per premiare il quale, l’amministrazione capitolina offre ai donatori la possibilità di visitare gratis alcuni musei della Capitale fino al prossimo 15 ottobre – semplicemente esibendo il volantino timbrato dell’associazione, presso le biglietterie dei musei civici aderenti all’iniziativa, a riprova dell’avvenuta donazione, ritirando – per contro – un ingresso gratuito per due persone; ma non è tutto!.
A breve infatti, sarà lanciata dall’Assessorato al Sostegno Sociale e alla Sussidiarietà, una nuova campagna, dedicata in particolare ai giovani romani; ma nel frattempo, domenica, tutti a correre!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.