Bonus bebè solo sotto ai 25mila euro: ecco cosa cambia

Nov 26, 14 Bonus bebè solo sotto ai 25mila euro: ecco cosa cambia

Novità per il bonus bebè 2015, ove cambiano le condizioni per poter usufruire dei privilegi previsti dalla Legge di Stabilità. Con un emendamento depositato in commissione Bilancio, il Governo ha infatti modificato il contributo annunciato lo scorso ottobre da Matteo Renzi nel salotto di Barbara D’Urso a Canale 5 e stabilisce un tetto di reddito più basso, per poter beneficiare del bonus.
A suo tempo infatti il premier non era entrato nei dettagli dell’erogazione del bonus e aveva annunciato solo che ci sarebbe stato un “aiuto” pari ad 80,00 euro al mese per i primi 3 anni di vita di un figlio; ebbene, il testo del ddl di Stabilità ha poi specificato che a farne richiesta sarebbero stati solo ed unicamente i nuclei con figli che nascano tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 e con entrate complessive inferiori a 90.000,00 euro l’anno, pari ad un Isee di circa 36mila euro.
foto bonu bebe 2013Ma ecco oggi una nuova proposta di modifica, che cambia praticamente tutto e vede la nuova soglia a cui fare riferimento, non più a 90.000,00 euro, ma fare riferimento al solo Isee, che non potrà essere superiore ai 25 mila!
Da dire che in compenso l’assegno raddoppia a 160,00 euro per chi ha un Isee che non supera i 7mila euro annui; mentre un’altra importante novità, riguarda il fatto che il limite di reddito è valido anche per le famiglie con più di cinque figli!
Oltre i 25mila euro di Isee quindi, una famiglia non potrà beneficiare dei 960,00 del bonus bebè, anche se il nucleo conta vari componenti; una manovra con la quale il governo ha dunque accogliere la richiesta delle minoranze del PD, che nei giorni scorsi aveva presentato emendamenti a favore delle famiglie più povere.
Una decisione che vedrà non pochi scontenti e polemiche; ancora peraltro presenti in materia di Social Card, per la quale, il governo avrebbe confermato l’utilizzo e l’erogazione anche per gli extracomunitari, mentre per il presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, Francesco Boccia:
foto bonus bene 2013“l’emendamento del governo relativo alla social card è sbagliato” e aggiunge che la proposta è “tecnicamente fatta male” e per contro chiede, che “venga ritirata per essere riformulata”.
Una posizione quella di Boccia, peraltro condivisa anche da Ncd, che è arrivata a richiedere al governo di ritirare l’emendamento sulla social card agli stranieri. Non resta che attendere news!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *