Cameo ritira dal mercato 30mila confezioni di budino Muu Muu alla vaniglia e cioccolato

Feb 20, 14 Cameo ritira dal mercato 30mila confezioni di budino Muu Muu alla vaniglia e cioccolato

Cameo ritira dal mercato 30mila confezioni di budino Muu Muu alla vaniglia e cioccolato. Sono ben 30mila come riporta la “Repubblica di Bologna” le confezioni ritirate da Cameo del budino “Muu Muu” alla vaniglia e macchie al cioccolato, per il rischio presenza di acqua ossigenata, in 120 supermercati lungo tutto il territorio nazionale.

Un dessert molto diffuso in particolare tra i bambini, oltre che per lo sfizioso gusto anche per la simpatica estetica dello stesso budino, che ha visto la famosa azienda alimentare togliere dall mercato migliaia di confezioni, per la presenza di acqua ossigenata, in relazione al lotto 27.02.2014 22:01 022, con scadenza 27-02-2014 .

foto-muu-muuUna notizia segnalata in primis in esclusiva a livello nazionale da “Il fatto alimentare” e nel sistema di allerta europeo “Rasff”, dal momento che il dessert in questione, è stato prodotto in Germania e secondo quanto ha fatto sapere l’azienda, sono state distribuite ben 31.000 confezioni circa nei supermercati alimentari di Esselunga, Iper, Bennet, Coop, Crai , Pam Panorama, Metro, Unes, Gs.

Ma come è finita l’acqua ossigenata nei vasetti del budino? Ebbene, la denuncia pare essere stata presentata da un consumatore, che dopo aver mangiato il famoso budino incriminato, ha avvertito forti bruciori alla gola; segnalazione dopo la quale Cameo, fa sapere di aver proceduto immediatamente a fare controlli su campioni dello stesso lotto ma senza riscontrare alcun problema su tutti i lotti limitrofi ma di aver proceduto comunque subito al ritiro del prodotto dal mercato, prima ancora dell’allerta ufficiale, tenendo comunque a spiegare, di utilizzare internamente l’acqua ossigenata per disinfettare i vasetti prima del loro utilizzo.

foto-carrelloCameo ritira dal mercato 30mila confezioni di budino Muu Muu alla vaniglia e cioccolato. Contaminazione che è stata però confermata dall’Asl, che ha analizzato il prodotto, confermando la presenza dell’acqua ossigenata in 2 vasetti sui 5 rimasti.

Secondo infine quanto fa sapere Giovanni D’Agata, presidente delloSportello dei Diritti‘, la ditta produttrice Cameo ha inteso non essere necessario avvisare i suoi clienti con una campagna di richiamo, non considerando il caso allarmante, pertanto chiunque abbia acquistato il budino “Muu Muu” è invitato a prestare la massima attenzione, a non consumarlo ed a consegnarlo alla ASL locale o ai punti vendita limitrofi.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.