Chieti: altalena per disabili, usata in modo improprio

Lug 29, 13 Chieti: altalena per disabili, usata in modo improprio

Poche settimane fa a Chieti, tra la gioia e la partecipazione di istituzioni e cittadini, fu consegnata la prima altalena per bambini diversamente abili all’interno del parco giochi della villa comunale, nei pressi del laghetto.

Purtroppo però a sole 48 ore dalla suddetta consegna, l’altalena è stata trovata fuori uso in quanto la pedana che serve a far salire le carrozzelle sull’altalena, è stata usata in modo improprio. Fatta analizzare la rottura, credendo fosse un difetto di fabbrica, è stato confermato da Diritti Diretti, la onlus che ha donato la struttura, che la pedana è stata infatti di fatto rotta.

foto-altalena-disabili.Nonostante questa certezza, la stessa onlus ha inviato una ditta di Vasto, specializzata nel settore che ha immediatamente provveduto a sistemate il tutto, rendendola nuovamente funzionante.

Nonostante però cartelli ad indicare che l’utilizzo dell’altalena è riservato esclusivamente ai bambini diversamente abili, la stessa, come ha mostrato Chieti Today, viene ugualmente utilizzata da bambini e ragazzi normodotati, spesso in gruppi di tre-quatto, senza alcuna sorveglianza da parte dei genitori. Questo con il rischio di guastarla nuovamente.

foto-diritti-direttiUn comportamento questo che porta profonda amarezza … un’amarezza che ha persino espresso Simona Petaccia, presidente della Onlus Diritti Diretti che ha donato “chiavi in mano” la struttura completa, la quale dice: “Mi auguro solo che il senso civico vinca rispetto a questi  atti di inciviltà“.

Un dono ed un lavoro che comunque nonostante tutto non finisce qui quello di Diritti Diretti … ma che è ora rivolto ai Musei; infatti la Onlus organizzerà dei corsi di formazione in merito all’accessibilità universale nel  campo dei beni culturali.

.

di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.