Dieta post feste: come dimagrire dopo l’abbuffata

Gen 07, 15 Dieta post feste: come dimagrire dopo l’abbuffata

Ogni anno dopo le feste, si ripresenta puntuale lo stesso problema di linea: come fare ad eliminare da pancia e fianchi i cuscinetti di ciccia che si sono incollati addosso, tra pranzi e cenoni?
Bene, anche quest’anno eccoci quindi ad armarci di forza di volontà e di pazienza, per riuscire a dire addio ai cuscinetti, giorno dopo giorno, centimetro o per meglio dire millimetro, dopo millimetro, per ritornare in perfetta forma, nel giro di circa un mesetto.
foto-dimagrireMa come ritrovare il proprio girovita e la forma persa? Ecco a voi 10 semplici ma preziosi consigli:

  1. un po’ di movimento in più, ad iniziare ad esempio da 20 minuti consecutivi al giorno in cyclette, o da qualche scala in più, a dispetto dell’ascensore, è un buon inizio;
  2. le passeggiate veloci danno all’organismo più ossigeno, prezioso per bruciare le calorie;
  3. se si pratica già sport, potrebbe essere utile incrementate 5 minuti in più al giorno di riscaldamento;
  4. quanto quindi alla dieta è importante diminuire il numero dei carboidrati (ad un adulto bastano 200 gr. al giorno), sostituendole le proteine animali con quelle vegetali, alternandole;
  5. può essere inoltre utile la mattina a digiuno, bere un bicchiere di acqua nella quale è stato diluito un cucchiaio di aceto di mele, prezioso come sciogli grasso, se usato con parsimonia;
  6. sorseggiare durante il giorno una bottiglietta di acqua nella quale è stato diluito il succo di un limone e la sera, se non si assumono farmaci anti-colesterolo della famiglia delle statine, finire la cena con del succo di pompelmo, essendo utili gli agrumi, a riportare il Ph dell’organismo verso l’alcalino, a funzionare meglio;
  7. foto-dimagrire-dopo-festeevitare latticini potete, sostituendoli con frutta ricca di fibre, come i kiwi;
  8. “spolverare” la pasta (poca) con formaggio vegano, preparato frullando dei semi di lino con pari quantità di mandorle e poco sale, oppure del lievito di birra inattivato con semi di girasole o lino o sesamo, aventi facoltà di contrastare la formazione di trigliceridi che vengono eliminati ;
  9. se si mangia la pasta, evitare il pane, o ancora, se ci sono legumi, niente carne o pesce e, oltre al piatto unico e poco abbondante, è importante bere molto, anche 2 litri di acqua al dì;
  10. evitare il sale e spezzare i pasti solo con agrumi, 1 frutto alla volta e non più di 3 al giorno, alternati con mele verdi, non più di 1 al giorno.

Buona dieta a tutti!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *