Dimagrire? Con le fibre alimentari

Gen 30, 17 Dimagrire? Con le fibre alimentari

Fibre alimentari: chi di voi non ha mai sentito ripetere anche più di una volta quanto le fibre sono importanti per perdere il grasso in eccesso e mantenere il peso forma. E’ una verità ormai ben consolidata da diversi studi in materia ed una regola che non si dovrebbe mai sottovalutare perchè aiuta anche a stare più in salute. Le fibre infatti servono a velocizzare il metabolismo, stimolano l’apparato digerente e alimentano i probiotici nell’intestino mantenendo il livello della flora batterica.

foto-dimagrireLa domanda quindi a questo punto è non “SE” assumere fibre faccia veramente bene o no ma “QUANTE” ne occorrono ogni giorno.

Quante fibre servono al giorno?
La media giornaliera per le donne è di circa 25-30 grammi di fibre per giorno ma la quantità può variare in base al peso o all’età e alle condizioni di salute (quindi sempre meglio consultare il medico). Questa la quantità contenuta ad esempio in sette mele o 12 porzioni di broccoli.
A meno che non siate ghiotti di uno di questi due alimenti è sicuramente più facile introdurre le giuste fibre seguendo un’alimentazione varia, no?

Secondo i nutrizionisti ogni pasto dovrebbe contenere almeno 8 grammi di fibre.
Tra gli alimenti ricchi di fibre ci sono legumi, cereali e frutta, anche secca. Questi ingredienti quindi dovrebbero essere presenti nella dieta giornaliera. Scegliere cibi ricchi di fibre è la prima regola per garantirne la corretta assunzione.

Ecco sei trucchi per dimagrire assumendo le fibre alimentari

  • I cibi integrali aiutano a mantenere più alto e costante il livello di fibre nell’organismo. Questo perchè non è stata rimossa la buccia nel corso del processo di preparazione. I cibi integrali cambiano la risposta dell’organismo al glucosio e all’insulina favorendo lo scioglimento del grasso;
  • Aumentare le fibre giornaliere quindi è importante ma  èbene farlo in modo equilibrato e graduale;
  • foto-dimagrire-con-fibrePassare da 10 grammi a 35 in un giorno può essere controproducente: bisogna concedere ai batteri dell’apparato digestivo il tempo di adattarsi alla nuova ingestione;
  • Non sbucciare la frutta e le patate;
  • Fare il pieno di fibre a colazione. Quello mattutino infatti è il pasto della giornata in cui inserire alimenti ricchi di fibre è più facile. Variare la colazione inserendo cereali, crusca, pane integrale, yogurt ai cereali e frutta (fresca o secca);
  • Integratori di fibre: se con l’alimentazione si fatica a raggiungere la dose minima giornaliera di fibre consigliata, si può usare il glucomannano in compresse, un integratore alimentare acquistabile in erboristeria. Scegliere solo prodotti sicuri e dietro parere medico.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.