Gammy, il bimbo down rifiutato, diventa cittadino australiano

Gen 23, 15 Gammy, il bimbo down rifiutato, diventa cittadino australiano

Grandi notizie da tutti i media nazionali: Gammy, il bimbo down rifiutato, diventa cittadino australiano!
Ma facciamo un passo indietro e ripercorriamo la storia di Gammy!
Gammy è un bambino nato con la sindrome di Down, da una madre surrogata in Thailandia, che per necessità economiche aveva deciso di diventare una “mamma in affitto per una coppia di aspiranti genitori australiana, ricevendo in cambio circa 12mila dollari, che però, lo hanno rifiutato al momento della nascita.
Alla nascita infatti, questa donna thailandese ha dato alla luce due gemellini, di cui il maschio affetto da sindrome di Down; così la coppia ha deciso di prendere con sé solo la figlia femmina sana e di lasciare alla ragazza il figlio maschio con l’handicap.
foto-gammy-bimbo-downDa quel giorno è partita una campagna di raccolta fondi che ha messo insieme circa 170 mila euro; il denaro, gestito dall’associazione Hands Across the Water, ha permesso alla famiglia del piccolo Gammy, di avere una nuova casa a Chonburi, a 90 chilometri a sud di Bangkok, e di visitare regolarmente il piccolo in un ospedale thailandese; ma la mamma di Gammy, per salvaguardare il futuro del suo bambino e garantirgli cure gratuite, ha inoltre fatto domanda per la cittadinanza australiana.
Gammy” infatti che ha compiuto 1 anno di età il 23 dicembre scorso, secondo quanto riporta il “Sydney Morning Herald,” aveva automaticamente i requisiti per diventare un cittadino australiano, essendo figlio biologico di australiani; e difatti, oggi Gammy ha ottenuto la cittadinanza australiana!
foto-gammy-bimbo-sindrome-downIl piccolo che soffre di una malformazione cardiaca, potrà così beneficiare dei tutti i servizi australiani, tra cui la sanità ed avrà anche diritto a richiedere un passaporto australiano.
.
La Redazione


1 Comment

  1. erie5 /

    Da sempre l’Australia è il Paese dei canguri!
    Magari ora lo diventerà anche nell’accettazione dei down!
    Indispensabile, inevitabile rendere libero l’aborto!
    Senza l’aborto diventeremo un mondo che saprà solo creare infelicità, assoluta infelicità…con grande goduria della Chiesa e bacchettoni vari!!!
    Con grande pena, erie5

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *