Gravidanza: rimedi e consigli per i disturbi della pelle

Lug 14, 14 Gravidanza: rimedi e consigli per i disturbi della pelle

Gravidanza: rimedi e consigli per i disturbi della pelle. Durante la gravidanza la pelle delle future mamme si dice essere più luminosa e radiosa, più morbida e liscia; ma purtroppo non sempre è così, perchè spesso possono presentarsi problemini della pelle, quali dermatiti, acne ed anche smagliature, ad infastidire e rovinare la bellezza della pelle della donna in dolce attesa.

Ma ecco quindi quali sono i problemi della pelle maggiormente diffusi e qualche consiglio su come rimediare:

  • foto-pelle-viso-gravidanzaipersensibilità: la pelle diventa molto sensibile, tanto che basta un semplice sfregamento, l’applicazione di un prodotto o qualche goccia di profumo, perchè diventi rossa e irritata immediatamente; motivo per cui bisogna preferire saponi, detergenti e creme naturali, evitare scrub ed esfolianti ed usare una spugna vegetale; quindi limitare l’esposizione della pelle a sostanze chimiche, considerando che anche con un piccolo taglietto, queste sostanze possono penetrare nella pelle ed essere assorbite dal flusso sanguigno;
  • brufoli ed acne: gli ormoni in gravidanza sono impazziti e quindi è favorita la comparsa di brufoli ed acne, che in questo delicato periodo si possono combattere con solo alcuni dei prodotti anti-acne in commercio, ossia quelli con acido lattico, tea tree oil, zolfo, tutti ingredienti, che dai test, hanno dimostrato di non avere effetti teratogeni;
  • secchezza e prurito: è importante bere molta acqua, usare una crema idratante leggera e naturale nel caso di prurito fare un bagno caldo d’avena o con amico di riso; infine umidificare bene tutti gli ambienti della casa;
  • sensibilità al sole: l’aumento di alcuni ormoni in questo periodo, rendono la pelle molto più delicata e suscettibile alla formazione di macchie scure, le cosiddette maschera della gravidanza, o cloasma, che “peggiorano” esponendosi ai raggi del sole; motivo per cui nelle prossime vacanze, è bene armarsi di un bel cappello a falda larga e di una crema a protezione solare 30, contenente biossido di titanio o ossido di zinco e non filtri solari con sostanze chimiche come oxybenzone, homosalato e avobenzone, pericolose per il feto;
  • foto-prodotti-pelle-viso-gravidanzasmagliature: quando il corpo cresce velocemente, la pelle si tira e si può strappare, creando delle smagliature, dapprima di colore rosso, che poi diventano cicatrici bianche, che si possono curare e prevenire con una crema idratante e antismagliature – a seconda del caso – nelle zone di fianchi, pancia, seno, glutei, interno coscia;
  • eruzioni cutanee: rossore e prurito non vanno ignorati, perchè ad esempio nei piedi e sulle mani potrebbe essere segno di una colestasi della gravidanza, ossia una malattia del fegato, pericolosa per il bambino; com’anche la PUPPP – papule pruriginosa orticaria e placche di gravidanza – che dall’addome si diffonde in tutto il corpo, benchè non è pericolosa per il bambino; patologie diagnosticabili dal medico, che a seconda del caso, potrebbe prescrivere la cura.

.

La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *