Gravidanza: sintomi e rimedi del reflusso gastrico

Giu 30, 14 Gravidanza: sintomi e rimedi del reflusso gastrico

Gravidanza: sintomi e rimedi del reflusso gastrico. Il reflusso gastrico o esofageo – che dir si voglia – è un disturbo particolarmente frequente in gravidanza, che vede colpite circa metà delle donne in dolce attesa, con sintomi, che iniziano a comparire in genere attorno al 4° mese, diventano però particolarmente insistente e fastidioso nell’ultimo trimestre di gravidanza.

Un malessere che si manifesta con sintomi quali bruciori, rigurgito acido, nausea ma anche dispepsia e dolore addominale, che però, nella maggior parte dei casi, vanno sparendo in maniera del tutto spontanea in seguito al parto.

foto-reflusso-gastricoSintomi che tra i più fastidiosi vede il bruciore, in particolare, dovuto alla risalita dei succhi gastrici per l’esofago, mentre il reflusso, in gravidanza è causato sia dal progesterone prodotto dalla placenta, che diminuisce sia la mobilità gastrica (come per la stitichezza), che i movimenti peristaltici dall’utero, per via della crescita durante la dolce attesa cheeffettua una compressione sullo stomaco e sull’intestino, provocando il rallentamento della digestione.

Gravidanza: sintomi e rimedi del reflusso gastrico. Ma ecco una serie di rimedi naturali semplici da seguire, in grado di dare sollievo contro i classici sintomi del reflusso:

  • foto-reflusso-gastrico-spiegazionemangiare poco e spesso, diminuendo così l’intervallo tra un pasto e l’altro, affaticando così di meno l’attività dello stomaco;
  • eliminare i cibi troppo pesanti, ossia quelli troppo unti, conditi o speziati;
  • limitare anche il consumo dei classici alimenti controindicati in questo genere di casi, ossia te e caffè, menta e agrumi, pomodori e peperoni;
  • prediligere invece alimenti particolarmente ricchi di vitamineB1 e B2 come ad esempio le uova, l’ananas e le nocciole;
  • dormire con lo schienale leggermente rialzato ed a pancia in su;
  • cercare di evitare tutte le situazioni che possono provocare stress ed ansia, che potrebbe contribuire ad aggravare lo stato di reflusso.

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.