I simboli pasquali ed il loro significato

Apr 17, 14 I simboli pasquali ed il loro significato

I simboli pasquali ed il loro significato. Nelle celebrazioni liturgiche di Pasqua tre elementi sorgono a simbolo di questa festività: il fuoco, il cero e l’acqua. Ma non solo.

La tradizione cristiana è ricca di simboli che ricordano la Resurrezione di Gesù. I simboli di Pasqua più famosi sono l’ulivo, la colomba, l’uovo o il pulcino, l’agnello, le campane, il coniglietto. Ecco di seguito il loro significato, uno ad uno:

  • il fuoco: massima espressione del trionfo della luce sulle tenebre, del calore sul freddo e della vita sulla morte. Durante la ricorrenza pasquale questo simbolo raggiunge la massima celebrazione attraverso il rito del fuoco nuovo e dell’accensione del cero;
  • foto-pulcino-pasquail cero: nella notte di Pasqua, un fuoco viene acceso fuori la chiesa, intorno ad esso si raccolgono i fedeli e proprio da questo fuoco viene acceso il cero pasquale. Il cero pasquale è il simbolo di Cristo, vera luce che illumina ogni uomo. La sua accensione rappresenta la resurrezione di Cristo;
  • l’acqua: elemento che purifica ed il mezzo attraverso il quale si compie il Battesimo. La notte di Pasqua è la notte battesimale per eccellenza, il momento in cui il fedele viene incorporato alla Pasqua di Cristo, che rappresenta il passaggio dalla morte alla vita;
  • l’uovo o il pulcino: entrambi i simboli rappresentano la nascita di una nuova vita. Infatti, per i Cristiani, la Pasqua è la festa di una vita nuova, una rinascita;
  • la colomba: il simbolo della Pace. Gesù col suo sacrificio ha costruito un regno di pace e di amore nel cuore degli uomini;
  • le campane: il giorno di Pasqua le campane di tutte le Chiese suonano a festa per annunciare la Resurrezione di Gesù con i loro rintocchi festosi;
  • l’ulivo: come la colomba è simbolo di pace, ma ricorda anche l’ingresso di Gesù a Gerusalemme quando a folla lo accolse festosamente;
  • foto-uovo-pasqual’agnello:questo simbolo viene associato a Gesù, che è stato sempre paragonato ad un mite agnello che si è sacrificato per redimere gli uomini;
  • il coniglietto: in realtà è un richiamo alla lepre, che sin dai primi tempi del Cristianesimo era presa a simbolo di Cristo. Inoltre, la lepre, con la caratteristica del suo manto che cambia colore secondo la stagione, venne indicata da sant’Ambrogio come simbolo della Risurrezione.

.

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *