Idea regalo: la cornice per foto del neonato fatta di placenta

Gen 07, 14 Idea regalo: la cornice per foto del neonato fatta di placenta

Idea regalo: la cornice per foto del neonato fatta di placenta. La placenta è l’organo fondamentale della gravidanza, che costituisce il ponte di collegamento vitale, grazie al quale avvengono gli scambi tra il bambino e la mamma, nei nove mesi della gestione.

Presente dal momento stesso in cui l’embrione si impianta nella parete uterina, la placenta ha una forma piatta e rotonda, simile ad un disco, che aderisce perfettamente all’utero e permette al bambino, di ricevere tutto il nutrimento necessario durante la gravidanza, pur senza che ci sia un contatto tra il sangue della mamma e quello fetale.

foto-placenta-corniceUn organo la placenta particolarmente prezioso, tanto che dopo il parto, a dispetto di quanto si possa credere, sono molte coloro che per le sue proprietà nutritive, tendono a conservarla o ad utilizzarla come fertilizzante, o persino a mangiarla, o ancora, a riutilizzarla per creare oggetti per la casa!

Si si avete capito bene, perchè infatti Amanda Cotton è una nuova giovane artista britannica, emersa ultimamente grazie alle sue originalissime creazioni in materiale biologico umano, come ad esempio urina, sangue e fra le altre “cose” anche la placenta.

Un’idea che ha visto Amanda Cotton avere parecchio successo tra le neomamme con la sua proposta quanto all’uso della placenta, di usarla per realizzare una cornice, o per meglio dire la prima cornice con la foto del neonato o della neonata che sia!

Un oggetto non solo decisamente green, bio e all’insegna del riciclo ma davvero un’idea insolita e molto, molto originale, nata alla giovane neolaureata Amanda Cotton seguendo il logico filone degli oggetti dei ricordi delle mamme e quindi: se si conserva la prima ciocca tagliata dei capelli del bambino o il suo primo dentino caduto, perchè non dovremmo conservare la sua placenta?

foto-placentaIdea regalo: la cornice per foto del neonato fatta di placenta. Il ragionamento non fa come si suol dire “una grinza”, anche perchè come spiega Amanda Cotton “La placenta è così preziosa per i nove mesi della gravidanza e buttarla via dopo il parto è davvero una gran perdita”.

Ed ecco quindi che la giovane neolaureata all’Università di Brighton, Amanda Cotton di 25 anni, ha sviluppato una speciale tecnica per trattare e diciamo così, riciclare la placenta, consolidandola per ottenere la cornice: il tutto a circa 100 euro.

Che ve ne pare? Qui il sito di questa artista inglese e a voi ora i commenti!7

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.