Il bimbo vuole la nonna e non la mamma: cosa fare

Gen 07, 16 Il bimbo vuole la nonna e non la mamma: cosa fare

Una mamma spesso si ritrova per dovere o per scelta, a lasciare il suo bambino a casa con la nonna per andare al lavoro, ma talvolta si ritrova così a dovere fare i conti con il fatto che il bimbo vuole la nonna e non la mamma: vediamo cosa fare

Il bimbo vuole la nonna e non la mamma: cosa fare e come comportarsi può non essere facile, ma a dispetto di quanto si creda la situazione è più semplice e gestibile di quello che si crede. Vediamo come
foto-libri-mamma-bimboDopo una giornata intera passata con il nonno e con la nonna, ecco che la sera quando arriva la mamma, il bimbo non ne vuole proprio sapere di staccarsi dai nonni per andare a casa con la mamma; ma non solo! E’ così, tutte le sante volte che lo si va a prendere!
A nulla valgono purtroppo i tristi tentativi di convincerlo a tornare a casa quando lo si va a recuperare; tanto che per le mamme – ma anche per i papà – è a dir poco infelice, per non dire doloroso, il sentirsi rifiutate proprio dal proprio bimbo, da quel figlio cercato e portato in grembo per ben 9 mesi! Per una mamma non c’è nulla infatti di più essenziale, dell’amore del proprio pargolo!
Ebbene care mamme, non disperate, perché è importante sapere che si tratta di un comportamento abbastanza comune, per cui non è il caso di soffrire, ed è assolutamente inutile mettersi in competizione con la nonna (materna o paterna che sia): il vostro bimbo fa così, non perché non voglia bene alla mamma, ma anzi al contrario, perché si sentescaricato” dai nonni ogni mattina, al pari di un pacchetto, mentre voi ve ne andate chissà dove e perché senza di lui!
Proprio per questo, è importante fargli capire che la mamma non va a divertirsi senza di lui, e che non c’è al mondo, nulla più importante di lui; ma che purtroppo gli adulti hanno dei doveri, ad iniziare dal lavorare! Sarà utile quindi in tal senso, se possibile, portarlo ad esempio ogni tanto a visitare l’ufficio, o il posto in cui si lavora, facendolo in un certo senso, sentire più partecipe.
foto-bimbo-piange-.Altra cosa importante è poi andare a definire bene con il proprio bimbo gli spazi, per cui esiste la sua casa e quella del nonno e della nonna, ove è comunque importante che egli abbia uno spazio suo e qualche gioco; ma attenzione, perchè è importante che tutte le sue cose, prima o poi tornino nella sua cameretta, nella sua casa con mamma e papà. Ciò è infatti fondamentale affinchè egli abbia la sensazione che il tempo trascorso dai nonni, sia solo un momento di passaggio.
E’ infine bene evitare scene di gelosia e nervosismo con i nonni, ma è importante ricordare che un bimbo è un essere piccolo ed ingenuo, senza alcuna malizia nei sentimenti, per cui nei loro gesti non vi è alcuna ripicca o mancanza d’amore; piuttosto il contrario, il tentativo di far capire che ha un disperato bisogno di più attenzione!

di Tata M. Eliana


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.