Il DNA trasmette i ricordi dei nonni

Dic 19, 13 Il DNA trasmette i ricordi dei nonni

Il DNA trasmette i ricordi dei nonni. La memoria? Una questione genetica: si trasmette di padre in figlio, di nonno in nipote, imprimendosi nel Dna, attraverso un segno, come degli eventi particolarmente drammatici, che lasciano nello sperma. La scoperta arriva dalla Emory University di Atlanta.

Gli studiosi hanno osservato sulle cavie da laboratorio come i ricordi si possano trasmettere nelle generazioni influenzando lo sviluppo cerebrale e, di conseguenza, i comportamenti delle generazioni successive. La scoperta, anche se al momento è stata fatta solo su degli animali, potrebbe avere implicazioni sul fronte degli studi transgenerazionali. Per esempio potrebbe spiegare perché un evento traumatico che ha coinvolto un antenato continui a influenzare la famiglia molte generazioni dopo.

foto-nonno-bambinoGli esperti che avrebbero condotto la ricerca praticamente hanno addestrato dei topolini ad evitare un certo odore e poi hanno visto che anche i nipoti di questi topolini continuavano ad evitare lo stesso odore, anche se nessuno li aveva addestrati a farlo. Il comportamento dei nonni si era quindi impresso sul Dna dello sperma e quindi anche il loro modo di reagire era passato alle generazioni successive importanti.

Lo studio conferma anche la cosiddetta “eredità epigenetica transgenerazionale”, ovvero una condizione in cui l’ambiente esterno influenza la genetica di un individuo, modificandone il Dna e quindi rendendo il cambiamento ereditabile. Ma cosa significa questo? Per esempio, potrebbe spiegare perché un evento traumatico che ha coinvolto un antenato continui a influenzare la famiglia molte generazioni dopo.

foto-mano-nonna-bambinoIl DNA trasmette i ricordi dei nonni. Questo potrebbe spiegare come mai si ereditano le paure, come la paura di volare, o perché i bambini non mangiano un certo alimento, o ancora se un membro della famiglia è mancato in maniera tragica. Quindi i nostri comportamenti, le nostre reazioni al presente, le nostre esperienze potrebbero essere influenzati da eventi accaduti in passato, eventi che hanno riguardato i nostri antenati diretti e che sono stati trasmessi mediante una sorta di “memoria genetica”.  

.

di Elisabetta Coni

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.