Irlanda: favorevole all’aborto (anche se terapeutico)

Lug 16, 13 Irlanda: favorevole all’aborto (anche se terapeutico)

Per la prima volta in assoluto, il Parlamento d’Irlanda pronuncia un sì riguardo all’aborto, ma solo nel caso in cui la vita della madre sia in pericolo. Dopo una maratona che ha provato sul piano fisico e psicologico i legislatori della Terra Verde, la Camera bassa ha approvato il testo proposto dal premier Enda Kenny con 127 voti a favore e 31 contrari. La “Protection of Life During Pregnancy Bill” è una sorta di compromesso tra le diverse posizioni, anche se le critiche non sono mancate. D’altronde, si parla di un paese con una forte connotazione cattolica, quindi non è strano, che fino a poco tempo fa non si potesse neanche sussurrare la parola aborto.

foto-irlanda-aborto..La legge, che consente di abortire anche in caso di rischio di morte della donna, dovrà comunque ora, essere approvato dalla Camera alta del Parlamento!
Il voto ha suscitato un duro confronto tra due fazioni distinte, accompagnato da manifestazioni di entrambe, durato da mercoledì mattina alle 5 di giovedì e poi, dopo una pausa per un po’ di riposo, fino alla mezzanotte. Malgrado il testo fosse stato proposto dal primo ministro, ha creato non pochi problemi alla coalizione al governo da due anni. Kenny ha anche espulso dal gruppo del Fine Gael cinque parlamentari che si erano espressi contro la legge.

foto-irlanda-aborto.Questa legge passa nove mesi dopo la morte di una giovane donna indiana alla quale era stata negata un’interruzione di gravidanza in un ospedale irlandese, nonostante un aborto spontaneo in corso. La sua richiesta era stata negata perché la sua vita non era in pericolo in quel momento. Purtroppo, le complicazioni successive l’hanno fatta morire di sepsi, e questo ha comportato alla condanna dell’Irlanda dalla Corte Europea Dei Diritti dell’Uomo, in quanto aveva vietato questa possibilità, nonostante fosse malata di tumore. E’ provato che con gli ormoni della gravidanza, il tumore può acutizzarsi.

In realtà, un disegno di legge simile era già stato proposto nel 1992, ma non si era mai arrivati a dei risultati concreti. Ora, solo Malta, è l’unico Paese d’Europa dove l’aborto è vietato in qualunque caso.

.

di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.