Kara Jackson, la chierichetta con la sindrome di Down con un grande sogno

Set 10, 14 Kara Jackson, la chierichetta con la sindrome di Down con un grande sogno

Kara Jackson è una ragazzina con 16 anni del Middleton, nell’Ohio, bionda con gli occhi azzurri come il cielo, affetta dalla sindrome di down, fervente cattolica ed ha un grande, anzi grandissimo sogno: “servire la messa” da chierichetta in tutti e cinquanta gli Stati degli Usa!
Un sogno insomma per così dire “in grande”, cominciato ancora un anno fa e che la vede oggi già arrivata a quota diciotto; ma il sogno della piccola Kara Jackson potrebbe presto diventerà realtà, grazie all’aiuto della sua famiglia, dei parroci sparsi in tutto il nordamericano e niente poco di meno che del presidente dei vescovi statunitensi!
foto-bimba-downLa commovente storia di Kara infatti ha smosso anche il presidente della conferenza episcopale degli Stati Uniti, l’arcivescovo Joseph E. Kurtz, che aveva un fratello con la sindrome di Down e l’ha voluta al suo fianco sull’altare quando Kara ha fatto tappa nel Kentucky, definendola dinanzi ai credenti come una “chierichetta esperta” riferendosi al fatto che la giovane ha completato i corsi per potersi dedicare a questo ufficio liturgico già alla tenera età di 9 anni e che, come dalle parole dell’arcivescovo:
“la sua bellissima personalità ed i doni unici di cui è dotata, rafforzano gli insegnamenti della Chiesa cattolica, sulla dignità di ogni essere umano”.
Un sogno quello di Kara che ella ha confessato solo due anni fa ai suoi genitori, Rick e Christina Jackson, i quali dopo un primo scetticismo hanno deciso di parlare del desiderio della figlia con il loro parroco, che dal canto suo, si è mostrato subito entusiasta.
Così è iniziato il lungo pellegrinaggio di Kara ed ecco il primo passo: chiedere ad un sacerdote di uno Stato vicino all’Ohio, l’Indiana, di far servire messa da Kara, come racconta Rick, suo padre:
Abbiamo scritto una lettera” ricorda e confessa “Io non sapevo cosa scrivere e se dirgli o no che Kara ha la sindrome di Down. Alla fine gliel’ho scritto, non volevo arrivare lì e sorprendere tutti. Io e Kara siamo andati all’ufficio postale ed insieme abbiamo detto una preghiera prima di imbucare la lettera.”
foto-kara-jackson-chierichetta-downE così, due giorni dopo il sacerdote dell’Indiana ha telefonato a Kara per fissare l’appuntamento, il primo appuntamento di una serie che ogni giorno si allunga sempre e sempre di più e che ha portato Kara Jackson a servire messa anche nella chiesa del Rhode Island, ove si è sposata la coppia presidenziale di John e Jacqueline Kennedy.
Oggi Kara, con quello che è il suo piccolo, grande sogno, è diventata fonte di ispirazione per centinaia di persone ed ovunque vada, la vede supportata da sacerdoti, da laici e soprattutto dalla sua mamma e dal suo papà, che dopo il primo scetticismo iniziale, sono molto orgogliosi di lei e ogni giorno, al pari di qualsiasi altro genitore, fanno di tutto per supportare e realizzare, le inclinazioni ed i sogni dei propri figli!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.