La febbre: una difesa contro gli attacchi esterni

Giu 29, 13 La febbre: una difesa contro gli attacchi esterni

La febbre è uno dei mezzi più comuni di difesa del nostro corpo contro l’attacco di virus, batteri, tossine o anche funghi, che una volta entrati nell’ organismo del bambino, oppure anche dell’adulto, stimolano alcune cellule di difesa del sangue – che siano globuli bianchi, monociti o alcuni macrofagie liberano, una proteina che agisce immediatamente, sul centro termoregolatore dell’organismo nel cervello.

Detto questo, ecco alcune delle più comuni domande che una mamma ed un papà, si pongono proprio riguardo “al tema” febbre, per quanto riguarda il proprio bambino.

Perché la febbre si presenta maggiormente nei bambini?
foto-febbre-bambinoLa febbre, si sa, può presentarsi in qualsiasi età, ma maggiormente si presenta nei bambini, poiché il loro corpo è ancora in rodaggio ed il loro sistema di difesa deve imparare a conoscere gli agenti infettivi e reagire in modo preciso ma soprattutto veloce.

Quando la febbre si può chiamare così?
La febbre si differenzia in base alla temperatura: quando è tra 37,5  e 38 gradi si definisce febbre leggera, se invece è al di sopra dei 38 gradi, può essere ufficialmente chiamata febbre.

Come e dove misurare la febbre?
Il posto più sicuro è senza alcun dubbio il sederino. I termometri da orecchio sono, sì, pratici ma per nulla precisi. Pertanto, se si vuole avere una diagnosi sicura, il posto più consono è il sederino.

Come agiscono i vari medicinali?
Il paracetamolo o anche l’Ibuprofene fanno presa sulla zona di regolazione della febbre. Tutti i farmaci in commercio senza bisogno di ricetta medica, per far scendere la febbre, non dovrebbero essere usati per più di tre giorni, prima di sentire il parere di un medico.

foto-termometroPerché con la febbre spessi si hanno degli incubi?
Capita che se il corpo è surriscaldato, ed il metabolismo lavora a pieno ritmo, anche le cellule cerebrali saranno più sensibile. Questo porta ad un cosiddetto concetto di “delirio febbrile”. Questo delirio si riferisce a disturbi nella percezione, allucinazioni ed anche incubi. Questi disturbi sembrano una minaccia, ma non bisogna allarmarsi, poiché spariscono con il diminuire graduale della febbre.

.

di Mena


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.