Latte materno: i consigli per allattare in estate

Lug 11, 14 Latte materno: i consigli per allattare in estate

Latte materno: i consigli per allattare in estate. L’estate è arrivata e con se oltre a belle giornate di sole, ha portato temperature più alte, che posso però diventare in certi giorni addirittura insopportabili, tali da rendere qualsiasi attività davvero difficoltosa: dal lavorare in ufficio al fare sport, dal passeggiare al cucinare, dal mangiare all’allattare il proprio bambino!

Ebbene si, perchè le alte temperature non solo spossano ma addirittura spesso diventano motivo di stress, tanto da rendere insopportabile e fastidiosa qualsiasi attività!

foto-allattamento-senoE difatti anche l’allattamento materno, un momento magico ed unico, esclusivo della mamma e del suo bambino, per via del caldo eccessivo, può diventare insopportabile, tanto che anche le poppate del bebè possono diventare fastidiose; infatti il contatto reciproco e ravvicinato tra la mamma ed il bimbo, benchè di fatto è normale, così come per gli adulti – ed ancora di più – che il bambino abbia più sete e di conseguenza ricerchi l’allattamento con più frequenza rispetto al solito.

Attaccandosi di più al seno della mamma – ma in genere pe poppate più brevi – infatti il bimbo si disseta ed idrata, procurandosi la parte del latte – quella iniziale – caratterizzata da una quantità di acqua maggiore, presente nel latte materno di per sé per l’87% .

Detto questo, va da sé che il primo consiglio da dare ad una mamma che allatta al seno il suo bambino, è quello di bere tanta, ma veramente tanta acqua, anche se non si ha sete, essendo l’acqua alla base della produzione del latte; un elemento, che peraltro semplicemente sudando, durante la giornata viene spesso a mancare e che quindi si necessita di reintegrare spesso, motivo per cui è ad esempio utile portare sempre con sé in borsa, una bottiglietta di acqua.

In queste giornate afose è consigliabile poi allattare il proprio bimbo nella parte della casa che risulta più fresca e ventilata, ma lontana dalle correnti d’aria, con una temperatura al condizionatore che non superi i 25°C e con un ventilatore che non punta addosso; ma non solo.

Il contatto tra la mamma ed il bambino come detto può risultare difficile con una temperatura attorno ai 35 gradi, per cui un consiglio è quello di allattare sdraiandosi sul letto, ponendo il piccolo davanti a se in corrispondenza del seno, limitando così il caldo e la sudorazione.

foto-allattamento-mammaLatte materno: i consigli per allattare in estate. Ultima cosa, ma non per importanza, qualora ci si trovi ad allattare il bebè fuori da casa, è bene scegliere un luogo fresco, all’ombra, che sia appartato e ricordate mamme: date al vostro bimbo solo il vostro latte, perchè il latte materno è l’alimento migliore che possiate dargli!

Buona estate e buona vacanza a tutte!

.

La Redazione

 

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.