Le contrazioni in gravidanza: come riconoscerle?

Gen 08, 14 Le contrazioni in gravidanza: come riconoscerle?

Le contrazioni in gravidanza: come riconoscerle? Lungo il corso dei novi mesi di gravidanza gli episodi di contrazioni possono essere frequenti ma, nella maggior parte dei casi, innocui.

Nei primi mesi di gestazione frequenti sono infatti le sensazioni di peso al basso ventre e crampi, molto simili ai dolori mestruali. Questi dolori sono causati dalle contrazioni dell’utero dovute all’effetto dell’ossitocina.

Durante il secondo semestre della gravidanza invece, tali contrazioni diventano molto più sporadiche e poco dolorose.

foto-contrazioniQueste avvengono in quanto l’utero si prepara al suo ingrossamento, difatti esso da appena 5-6 millimetri arriva a 5-6 litri, in quanto va ad accogliere il feto e si allena al parto. Le cause scatenanti delle contrazione sono, in questo periodo, i primi movimenti del bambino, i possibili disturbi intestinali, siano essi dovuti a diarrea o stitichezza, e a sforzi eccessivi.

Durante le ultime settimane di gestazione le contrazione diventano più frequenti e dolorose, in quanto esse preparano al parto e alla dilatazione del collo dell’utero. In questo periodo è bene stare sempre all’erta. Difatti è opportuno sempre informare il proprio ginecologo di questi episodi descrivendomi sintomi e frequenza. Nel caso le contrazioni siano accompagnate da perdite, anche lievi, di sangue, potrebbero rappresentare un possibile interruzione di gravidanza o un parto pretermine. Nella maggior parte dei casi tali contrazioni non rappresentano un pericolo e basta un po’ di riposo per stare subito meglio.

Le contrazioni in gravidanza: come riconoscerle? Per ovviare a possibili contrazioni durante la gravidanza è sempre bene seguire due regole:

  • 1) evitare gli sforzi eccessivi;
  • 2) stare attente allo stress che affatica l’organismo.

foto-uteroCome riconoscere le contrazioni? Se sono sporadiche esse si presentano come una specie di crampo addominale. Se preparatorie si può avvertire un indurimento della pancia, sensazione che può durare qualche ora o anche più giorni. Nel casi in cui diventano regolari è bene recarsi ad un pronto soccorso. Per ultime quelle da travaglio si riconoscono in quanto sono frequenti e più dolorose. Le prime durano dai 30 ai 40 secondi, quelle più vicine al parto anche 1 minuto, per poi affievolirsi per poi riprendere ad intervalli sempre più ravvicinati.

.

di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.