Merendine per bambini: ecco la lista di quelle da evitare

Feb 19, 14 Merendine per bambini: ecco la lista di quelle da evitare

Merendine per bambini: ecco la lista di quelle da evitare. Siete le tipiche mamme che non riescono a dire di no ai bambini e date loro ogni sorta di merendina di pomeriggio?

Attenzione, perché Altroconsumo ha elaborato una vera e propria “black list”, ossia una “lista nera” delle merendine da evitare, tenendo conto dei valori nutrizionali e degli ingredienti usati per la loro preparazione. Una lista stilata, comparando ben 300 diverse merendine!

E’ da precisare comunque che non si tratta solo di dolci, ma anche di prodotti confezionati salati, di patatine fritte, addirittura di merende casalinghe e di alimenti da frigo, bevande incluse.

foto-pizzetteLo scopo è quello di indicare ai genitori le caratteristiche di ciascun alimento attraverso un elenco specifico, consultabile appunto sul sito di Altroconsumo. E’ un ottimo strumento da usare per tenere sotto controllo l’alimentazione dei bambini e sapere cosa contengono realmente questi alimenti (importantissimo in caso di allergie e/o intolleranze), conoscere le effettive calorie contenute e – cosa non meno importante – rappresenta l’occasione di auto regolarsi: alzi la mano chi non ha ceduto almento una volta alla tentazione di mangiarsi una merendina con i propri bambini?!

Attenzione, perché non si tratta del solito noiosissimo elenco di ingredienti, nomi e calorie. Altroconsumo ha deciso di utilizzare i colori del semaforo, affinché chi consulta l’elenco può intuire cosa può far bene e cosa nuocere. Ovviamente verde indica un alimento con una bassa quantità di nutrienti, giallo invece media e rosso un livello alto.

Merendine per bambini: ecco la lista di quelle da evitare. Si scopre infatti che un panino col prosciutto sarebbe l’ideale per i bambini dai 10 anni in su, mentre i più piccoli ne devono consumare meno della metà, così come il famoso pane e Nutella. Più piccolo è il bambino, ridotte devono essere le porzioni. Spesso le mamme riempiono i bambini di succhi di frutta, anche perché in genere, i bambini non mangiano volentieri frutta e verdura e si tenta di sopperire a questa mancanza con questo stratagemma.

foto-pescaPeccato però che molti succhi i frutta abbondano di zuccheri, nocivi per i bambini in quantità elevate. Altroconsumo infatti consiglia di sostituirli con centrifugati e frullati, decisamente più salutari.

Ma ci sono esempi anche al contrario: una pesca contiene poche calorie, per questo è utile accompagnarla con uno snack leggero.

.

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.