Nail art gel: come riparare un’unghia ricostruita in gel

Gen 29, 15 Nail art gel: come riparare un’unghia ricostruita in gel

Appena fatta la manicure, nel mentre della spesa al supermercato, tra carrello, cassette dell’acqua, borse della spesa e – magari – il carrello fuori controllo di un altro cliente al supermercato, è successo il fattaccio: i pantaloni bianchi messi oggi si sono macchiati e – cosa ancor più importante – una delle bellissime unghie decorate appena fatte, si è rotta!
L’urto infatti è stato decisamente rovinoso (chissà perchè?), non solo quanto ai pantaloni ed alla botta presa, ma anche – e soprattutto – quanto alle unghie decorate e quindi alla ricostruzione in gel dell’unghia naturale, fatta l’altro giorno dall’estetista, che si è rotta; e ora che fare? Togliere tutta la ricostruzione e buttare via tutto il lavoro fatto? Ma no, tranquille, perchè con un po’ di pazienza e le semplici istruzioni di seguito, è possibile far tornare come nuova, l’unghietta danneggiata.
Ma ecco anzitutto gli accessori necessari per riparare l’unghia danneggiata:

  • foto-unghia-gel-rottalima 100/180;
  • gel uv trifasico;
  • una nail form;
  • cleaner;
  • pads.

E’ possibile riparare un’unghia ricostruita, rotta? Come fare?

Quanto quindi a come procedere nella riparazione dell’unghia rotta, donne e mamme, ecco a voi le diverse fasi da seguire per ricostruirla in modo corretto:

  • anzitutto prendere la lima 100/180 e con il lato 180, limare in parte il gel presente sull’unghia, in particolare modo, quello nel punto dove si è rotta;
  • spolverare la polvere di limatura con una spazzolina per unghie;
  • prendere la nail form ed incastrarla quindi sotto l’unghia, onde farla diventare la base per creare il pezzo di unghia mancante;
  • prendere quindi il gel UV trifasico base e passarlo su tutta l’unghia, al fine di creare una base;
  • mettere in lampada UV per 2 minuti;
  • foto-unghia-gel-rotta-sistematasenza sgrassare prelevare una pallina di gel UV con il pennello e mettendola al centro dell’unghia creare la famosa curva C, distribuendo piccole quantità di prodotto dal centro, verso tutte le direzioni dell’unghia, con particolare attenzione nella parte che si è rovinata, che sarà sostenuta dalla presenza della nail form;
  • mettere in lampada per 2 minuti ancora, quindi aspettare ancora un altro paio di minuti e procedere a togliere con delicatezza la nail form, facendo attenzione a che non si stacchi, la parte appena ricostruita;
  • togliere quindi lo strato essudativo di gel con il cleaner e dei pads;
  • con la lima 100 procedete a dare la forma desiderata all’unghia, smussando le eccedenze e le imperfezioni, uniformando l’unghia alle altre;
  • procedere quindi a decorare l’unghia in linea con le altre;
  • stendere un ulteriore strato di gel a smalto per sigillare la nail art;
  • mettere in lampada per altri 2 minuti ed infine sgrassare!

Può purtroppo succedere che un’unghia della nostra perfetta nail art gel si rompa o si rovini, ma da oggi per fortuna, non sarà più un problema!

.

La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *