Nanna: Stellina e la cena di Natale

Dic 25, 12 Nanna: Stellina e la cena di Natale

Buona sera amici, eccoci qui anche in questa speciale giornata di Natale a ritrovarci per il momento della nanna; un momento che talvolta, può essere particolarmente difficoltoso … proprio come può esserlo stasera, in questa giornata di festa. Dopo aver ricevuto i regali tanto desiderati, mangiato magari qualcosina di troppo ed aver visto tante persone care … tutte insieme e magari saltato la nanna, i bambini –  ma anche i grandi e quindi le mamme ed i papà –  saranno infatti un pochino scombussolati: come dare loro torto? E … che fare’ chiederete voi?

La soluzione è semplice quanto efficace … non resta che tranquillizzare i propri pargoli con dolcezza e pazienza, raccontandogli – ad esempio – la nuova storia di Stellina di questa sera, che vede Stellina – proprio come noi tutti – festeggiare il Santo Natale con i suoi cari … ma non riveliamo altri dettagli e … ecco a voi ed ai vostri bambini il piacere di leggere …

Stellina e la cena di Natale

foto stellinaNella Via Lattea si respirava un’aria di festa. Si stava avvicinando la vigilia di Natale e fervevano preparativi per riunire le diverse famiglie di costellazioni e di elementi celesti.

Stellina però quell’anno aveva avuto un compito speciale. Non avrebbe potuto partecipare al Grande Cenone organizzato dagli abitanti del cielo. Sarebbe dovuta scendere sulla Terra per trascorrere la notte di Natale in un orfanotrofio, un luogo in cui si trovavano bambini in attesa di poter avere una famiglia.

A Stellina l’idea piacque molto, era stanca della solita cena e il suo amore per la Terra la portò a vivere quell’esperienza con grande entusiasmo. Desiderava far tornare a sognare i bambini soli, voleva poter fare qualcosa per loro, farli sentire amati. E vederli sorridere.

Così, la vigilia di Natale partì sula slitta di Babbo Natale che l’avrebbe lasciata in uno degli orfanotrofi più grandi del pianeta Terra. Quando giunse a destinazione Stellina sapeva che non sarebbe stato facile portare luce e amore in quei cuori soli, ma voleva provarci.

foto bambini tristiSi addentrò nel giardino di un edificio enorme , le finestre erano illuminate e avvicinandosi Stellina vide una moltitudine di bambini. Non ne aveva mai visti così tanti e di ogni età insieme. Si trovavano in una grande sala con i tavoli apparecchiati. Erano in procinto d cenare, ma i loro volti erano tristi e bui.

foto renne slitta babbo nataleStellina allora rimuginò su cosa potesse fare per alleggerire quell’aria cupa e mentre i bambini cominciarono a cenare le venne un’idea. Avrebbe dovuto chiedere aiuto alla sua nonna Stella Cometa. Avrebbe fatto come nella notte della nascita di Gesù, in cui la nonna aveva illuminato la via ai pastori. Avrebbe potuto illuminare la via agli abitanti di quella grande città per condurli non in una grotta ad adorare il Figlio di Dio, ma in un luogo in cui avrebbero potuto amare gli esseri più simili a Dio: i bambini.

Così chiamò con un fischietto, come era solita fare, Babbo Natale e le sue renne e gli chiese di andare ad avvertire la Stella Cometa e di condurla lì.

foto stella cometa e stellinaDopo pochi istanti la nonna di Stellina arrivò più luminosa che mai e insieme andarono a radunare intere famiglie, persone sole, coppie di innamorati. In breve tempo l’orfanotrofio si riempì di persone. Il direttore della struttura non sapeva come bloccare quel flusso di gente. Cenarono tutti insieme,e in quella magica notte molti bambini trovarono sotto l’albero il dono più desiderato e prezioso che Gesù potesse fare: una famiglia.

Stellina commossa tornò a casa con la Stella Cometa: non avrebbe mai dimenticato quella Vigilia di Natale.

Un abbraccio speciale con l’augurio di Buon Natale a tutti i bambini del mondo!

Di Laura Rossi


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.