Omogenizzati: come preparali in casa?

Nov 12, 13 Omogenizzati: come preparali in casa?

Omogenizzati: come preparali in casa? Quando si parla di alimentazione dei piccoli di casa le opinioni diventano discordanti, ma su una questione tutte le mamme sono concordi: gli omogenizzati industriali non sono del tutto affidabili. Questo non dal punto di vista dei controlli, anzi, la maggior parte delle case fornitrici applicano degli standard di controllo molto affidabili, ma, più che altro, da un punto di vista degli ingredienti che troviamo all’interno degli omogenizzati stessi.

A leggere con attenzione l’etichetta notiamo che, negli omogenizzati di carne, il contenuto di carne stessa è pari al 40%, mentre il restante 60% è composto da amido di mais, succo di limone, acqua di cottura, olio di girasole e sale. Per quelli di pesce la situazione è ancora più drammatica. Difatti il contenuto dell’alimento che dovrebbe essere il principale, cioè il pesce, è del solo 18%. Insomma è come dire che un bimbo di tutto l’omogenizzato mangia solo appena 15 grammi di pesce. Un po’ pochino direi!

foto omogeneizzato carne prontoAlla luce di ciò ogni mamma si chiede: che faccio? La prima cosa da fare è imparare a preparare gli omogenizzati in casa, una procedura che può apparire complicata ma che in realtà non è. Per quelli di carne, sia essa carne rossa o carne bianca  s’incomincia col tagliare la carne a pezzettini, dopodiché si mette il tutto in pentola e si cuoce a vapore. Una volta intiepidito si omogenizza tutta la carne con l’acqua di cottura tanto da risultare poi una crema di carne buona e, soprattutto sana.

Per il pesce la procedura è più o meno la stessa. Prima di omogenizzarlo è opportuno togliere le lische e la pelle. Dopo averlo ridotto in crema conviene sempre ripassarla con un colino per eliminare ogni piccolo residuo di lisca. Anche in questo caso il risultato finale è una crema buona, senza conservanti e sale in eccesso.

foto-omogeneizzato-mela-banana.Omogenizzati: come preparali in casa?. Ovviamente oltre a carne e pesce si può omogenizzare anche la frutta. Così come per le precedenti procedure anche la frutta deve essere prima sbucciata e grattugiata. E’ possibile aggiungere qualche goccia di limone in modo tale da evitare che la frutta si scurisca.

.

di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.