Pancia piatta: i consigli per tornare in forma

Gen 14, 15 Pancia piatta: i consigli per tornare in forma

Nel post feste sono in molti coloro che si sono messi d’impegno per smaltire i chili messi sù con i pranzi e le cene delle festività trascorse, avendo come ambizioso obbiettivo quello della pancia piatta; ma attenzione, perchè a riguardo, come sottolineano gli esperti, non è solo di una questione estetica, ma è importante mantenere sotto osservazione la circonferenza del punto vita e quindi il grasso addominale, in quanto a lungo andare può mettere a rischio gli organi interni e quindi essere nocivo per la salute.
Premesso questo, come ritrovare la forma fisica ed avere la pancia piatta? Ecco alcuni semplici ma preziosi consigli:

  • carico glicemico degli alimenti: in risposta all’assunzione di alimenti particolarmente zuccherosi, il corpo può aumentare la produzione di insulina, che di conseguenza aumenta l’accumulo di grasso addominale; motivo per cui, è importante curare l’alimentazione anche dal punto di vista dell’indice glicemico;
  • foto-pancia-piattaesercizi fisici mirati: è importante svolgere un’attività fisica di tipo aerobico, aiuta l’organismo ad eliminare l’accumulo di grasso, che in particolare si ferma a livello addominale, ma è importante praticarla in modo costante, sia per la salute che per recuperare la forma che si vorrebbe. A riguardo, per tonificare i muscoli addominali, è utile praticare esercizi mirati, come i classici “addominali”, oppure esercizi di Pilates, Yoga o di altro tipo di allenamento mirati per gli addominali; inoltre, corsa, ciclismo e nuoto, praticati con regolarità, aiutano il dimagrimento generale;
  • cereali integrali e verdure fibrose: un’alimentazione particolarmente ricca di fibre, tra cereali integrali e verdure fibrose, può essere utile per impedire all’organismo di assorbire eventuali grandi quantità di zuccheri assunte durante i pasti, in quanto, aiuta l’organismo a liberarsi dalle scorie e a mantenere il peso più regolare;
  • ridurre lo stress: l’aumento di peso e l’accumulo di grasso a livello addominale, può essere legato alla produzione di cortisolo da parte dell’organismo, dovuta allo stress; in tal caso, sarebbe utile limitare almeno in parte i fattori di stress e ritagliarsi almeno alla sera un momento di relax, con tecniche di rilassamento, tisane o altro;
  • masticare bene e a lungo: è molto importante il modo in cui si mangia; se si mangia in fretta, senza masticare bene, nella cavità addominale rischia di accumularsi aria, che può creare problemi di gonfiore, che contribuiscono all’aumento del volume dell’addome;
  • ridurre il sale in eccesso: uno dei nemici della pancia piatta è la ritenzione idrica, favorita dal consumo eccessivo di sale; dunque è bene fare attenzione e cercare di seguire un’alimentazione il più possibile naturale;
  • avocado: frutti come l’avocado sono particolarmente ricchi di acidi grassi monoinsaturi, che aiutano a contrastare i picchi di zuccheri nel sangue, che favoriscono l’accumulo di grassi nella zona addominale;foto-tisana
  • semi di girasole ed olio extravergine d’oliva: i semi di girasole sono una fonte importante di acidi grassi monoinsaturi, così come l’olio extravergine d’oliva e i “semi della salute”, che è facile aggiungere alla dieta quotidiana in piccole quantità giornaliere, a colazione col muesli, o per condire le insalate, il riso o la pasta;
  • idratazione ed intestino: una buona idratazione è fondamentale per garantire la regolarità intestinale, per cui è importante ricordarsi di bere anche lontano dai pasti, optando oltre che per l’acqua, ad esempio anche per tisane, magari rilassanti, onde favorire l’idratazione e riuscire così a smuovere anche l’intestino più pigro;
  • evitare alcolici e bibite gassate: gli alcolici possono aumentare i livelli di cortisolo, che rischiano di determinare un accumulo di grassi a livello addominale, così come le bibite gassate, che provocano gonfiore e apportano zuccheri in eccesso; meglio optare per bevande analcoliche come acqua e succhi freschi.

.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *