Papà rapisce la figlia: mamma lotta da 3 anni per riportarla a casa

Nov 25, 14 Papà rapisce la figlia: mamma lotta da 3 anni per riportarla a casa

Mamma Alice non ha mai perso la speranza di riabbracciare la sua bambina, la sua piccola Emma, che 3 anni senza tregua continua a cercare, nella speranza di poterla riabbracciare e soprattutto di poterla riportare a casa sua, nella sua casa natale a Vimercate, da dove il padre un giorno l’ha portata via.
Ebbene si, perchè ben 3 anni fa, Mohammed Nadim, padre della piccola Houda Emma, questo il nome della piccola protagonista di questa triste storia, il 18 dicembre 2011, ha preso la bambina ed è fuggito, per tornare nella sua terra.
Da allora la piccola Emma, che all’epoca dei fatti aveva circa 2 anni, non ha più rivisto mamma Alice e non ha fatto più ritorno in Italia; e da allora, mamma Alice non si dà pace!
foto-piccola-emma-houdaLa donna infatti ha raggiunto persino il confine siriano, alla ricerca disperata della sua bambina ma senza risultato, finchè dopo un’infinita serie di peripezie e l’intervento degli inviati della trasmissione de “Le Iene”, mamma Alice è finalmente riesce a rintracciare il suo compagno di allora, padre della piccola Emma, al quale, la donna dalle telecamere ha chiesto:
“Voglio solo mia figlia, dimmi cosa vuoi ma ridammi Houda, per favore”.
Così a settembre il padre di Emma decide di incontrare la signora Alice in un bar in Turchia e gli comunica che per fargli riabbracciare Emma, vuole 300.000,00 euro!
Mamma Alice chiede aiuto ai social network, mette da parte una bella somma e parte così con un volo diretto in Siria; Lei e la troupe de “Le Iene” raggiungono il padre di Emma grazie ad un mediatore arabo e lì, è avvenuto l’incontro tanto atteso e sognato da mamma Alice: Emma è viva e mamma Alice ha potuto riabbracciarla.
foto-emma-houda-mamma-aliceMamma Alice ha dovuto però lasciare la figlia Emma in Siria, e con lei anche il suo cuore spezzato dal dolore, ma felice e serena di aver saputo che sua figlia è viva e sana; oggi mamma Alice spera di poter riabbracciare presto la sua bambina ma per ora, si accontenta di poterla vedere dal monitor di un telefonino; e quando Emma la riconosce, capisce che il loro legame madre e figlia, non si esaurirà mai, a dispetto della distanza!
Una storia commuovente che mamma Alice ha raccontato anche alla “7Gold”, che nel 2012 ha pubblicato su Youtube il racconto della storia di mamma Alice a questo link, ove potete vedere il VIDEO.
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.