Partorire in estate: i consigli per la cura del neonato

Giu 10, 14 Partorire in estate: i consigli per la cura del neonato

Partorire in estate: i consigli per la cura del neonato. Diventare mamme è un’esperienza unica e bellissima nella vita di ogni donna, che di fronte a questo miracolo della vita, spesso si sente impreparata: come comportarsi col bambino? Come prenderlo in braccio? Cosa fare, come accudirlo?

Domande, dubbi e preoccupazioni che specie in estate aumentano, in virtù delle alte temperature e dei possibili colpi di calore; perchè se da una parte il caldo consente di trascorrere più tempo all’aria aperta con il proprio bimbo, anche fino a tarda sera – cosa preziosa specie durante le notti insonni per via delle coliche – dall’altro, bisogna stare attenti a diversi fattori! Vediamoli insieme:

  • foto-piedini-bimbomai esporre il neonato alla luce diretta del sole;
  • vestire leggero il bebè, con indumenti naturali e traspiranti ad esempio in lino e cotone;
  • proteggere sempre il bambino dal sole, con paraventi, ombrellini, cappellini e cosa non meno importante, protezione solare;
  • mai portare il bambino in spiaggia, ove le temperature possono essere particolarmente elevate;
  • non uscire con il neonato durante le ore calde, dalle 10 alle 17;
  • non fare il bagnetto “salato” ad un bimbo al di sotto dei 6 mesi, in quanto l’acqua potrebbe essere per lui troppo fredda, o soprattutto contaminata;
  • attenzione nelle prime settimane di vita, ad evitare che il moncone del cordone ombelicale del bimbo si infetti.

Da dire quindi che il clima della montagna è forse decisamente più adatto per un bambino, purchè non si superino i 2000 metri, quantomeno, nel caso è bene fare una tappa intermedia onde acclimatarlo, evitando altresì i fastidiosi sbalzi di pressione e quindi dolore alle orecchie.

foto-seggiolino-autoPartorire in estate: i consigli per la cura del neonato. Quanto infine ai mezzi di trasporto, va detto che i neonati possono viaggiare in aereo, previo consenso del pediatra ma è bene nel caso aiutarlo attraverso la suzione; l’allattamento al seno in questo, è il miglior modo per evitare la chiusura della comunicazione tra faringe e orecchio medio; mentre quanto alla macchina, è fondamentale l’uso del seggiolino a dispetto di qualsiasi capriccio ma è importante, che la vettura non sia troppo calda. Detto questo: buon viaggio!

.

di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *