Paura e ansia: si trasmettono ai figli

Set 12, 13 Paura e ansia: si trasmettono ai figli

Paura e ansia: si trasmettono ai figli. Un genitore teme per il bene dei suoi figli. I genitori si dividono in due fazioni: quelli che lasciano libero (anche troppo) il loro bambino, e quelli che temono per la sua incolumità anche se “nuota” nel box delle palline alla ludoteca.

E’ impressionante sapere che questi genitori impiegano moltissime energie per salvaguardare il bene dei loro figli, con il rischio però di essere talmente bravi nel proteggerli che finiscono con l’impedire ai piccoli di fare esperienza anche preziose ed importanti. Peggio, in alcuni casi, l’amore che mettono nel difenderli, inventa nemici laddove c’è solo il bisogno di crescere e rende i bambini insicuri sul potersela mai cavare da soli.

foto-bimbi-ansiosiPaura chiama paura insomma e rende pieni di sfiducia nelle proprie possibilità, oltre ad essere deleterio per il bambino, a sua volta … futuro genitore ansioso. Molti genitori a fin di bene, rischiano di insegnare la paura, rendendo ancora più forte e, infine necessario, il bisogno che i figli siano protetti e rassicurati in maniera infinita, anche da adulti. L’ansia genitoriale prende il sopravvento su tutto, rendendo il mondo pieno di nemici e disseminato di ostacoli. Il rischio è la mancanza di autonomia, l’insicurezza e l’inevitabile infelicità e depressione di un adulto in miniatura ma che manifesterà disagio già dall’adolescenza.

Anche i genitori sono stati bambini e probabilmente le ansie e le paure sono state trasmesse dai loro genitori, le quali le hanno acquisite dai loro genitori, e così all’infinito. Bisogna spezzare questo circolo vizioso: subito! La via di mezzo è fondamentale: certo non si deve mettere il bimbo in situazioni di pericolo, ma neanche metterlo sotto una campana di vetro: deve essere libero di fare le sue esperienze ed imparare dai propri errori, se sarà il caso, i genitori potranno intervenire, ma solo in casi di emergenza o e il bambino chiede aiuto.

foto-bimbi-ansiosi.Paura e ansia: si trasmettono ai figli. Il bambino deve sapere infatti che può contare su di loro e che ci saranno sempre, ma deve contare su se stesso e fare esperienza del mondo, specie quello fuori dalle mura domestiche. Deve imparare che il fuoco scotta, che se si perde l’equilibrio si può cadere, che esiste il dolore per una caduta, per la perdita di una persona o di un animaletto, che per camminare ci si deve allenare e si può cadere, le prime volte. Solo così potrà diventare una persona autonoma, sicura di se e fiera dei propri genitori, i quali gli hanno permesso di sbagliare!

.

di Tata M. Eliana


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.