Principesse Disney: perchè non hanno mai la mamma?

Set 23, 14 Principesse Disney: perchè non hanno mai la mamma?

Le principesse Disney famose protagoniste delle favole per l’infanzia dei bimbi di oggi e di ieri, sono da sempre molto amate dai bambini, in particolare dalle femminucce che ammirano per il loro splendido aspetto. Ma c’è un lato delle principesse Disney triste ed oscuro, che forse non tutti hanno notato: perchè le Principesse Disney non hanno la mamma?
Ad alcuni sarà forse infatti capitato di notare che le protagoniste delle favole più amate, nella maggior parte dei casi sono orfane da parte di madre, della quale spesso non si conoscono neanche le sorti; uniche eccezioni ad avere entrambi i genitori sono infatti Aurora, la protagonista de “La bella addormentata nel bosco”, Mulan de “Mulan”, Merida de “Ribelle” e Rapunzel de “L’intreccio della torre” che però è stata strappata dai genitori da piccolissima da una strega; mentre Tiana de “Il Principe ranocchio” è invece orfana di padre.
foto-principesse-walt-disneyPer tutte le altre Principesse Disney vale infatti il contrario, non hanno la mamma: Biancaneve orfana di madre dalla nascita è vivere con la matrigna cattiva, la bellissima regina sposata dal padre, che si rivela essere una strega; Cenerentola vive con matrigna e le sue perfide sorellastre, che la fanno diventare una sguattera alla morte del padre; Ariel ha perduto la madre e le è rimasto solo il padre, il potente Nettuno e ancora, di Belle non si conoscono nemmeno le sorti della madre, mentre col padre ha uno splendido rapporto, così come la principessa Jasmine, che ha solo il padre e Pocahontas che suo padre ricorda essere come la madre perduta, mentre le ultime “arrivate“, Elsa e Anna de “Frozen”, hanno perduto la madre ed il padre durante un viaggio in mare.
Ebbene ma perchè il motivo di tutte queste tragedie e in particolare della mancanza della madre? Perché nelle favole per bambini mancare sempre – o quasi – una una figura così importante?
Ebbene, secondo quanto riporta Fanpage, Don Hann, produttore di svariati film Disney, spiega l’assenza della madre in molte delle favole Disney, al fatto che essendo queste destinate a bambini in crescita, la morte di un genitore, spingere i baby spettatori a crescere più velocemente; senza dimenticare ovviamente che ai fini del pathos, un orfano o per meglio dire un’orfana, è di indubbio impatto e viene da affezionarsi al personaggio così velocemente, quanto ci si emoziona!
foto-principesseSecondo quanto spiega la storia o più precisamente la vita di Walt Elias Disney, il famosissimo fumettista e disegnatore aveva perso la madre, Flora Call Disney in circostanze tragiche, in quanto fu ritrovata morta il 29 novembre del 1938 per via delle esalazioni di gas di un boiler difettoso, all’interno della casa che lo stesso Walt Disney le regalò.
La sua vita quindi e la tragedia da lui vissuta in prima persona, sarebbero quindi stati proiettati – probabilmente – dal suo stesso inconscio nelle storie uscite dalla sua penna, quale senso di colpa nei confronti dell’incidente accaduto nella casa da lui regalata alla madre e della tristezza infinita legata alla perdita di una persona a lui tanto cara; un dolore che a dispetto di fama e gloria, il grande Walt Elias Disney non ha mai superato!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *