Ravenna: installate le prime altalene per bimbi disabili

Lug 16, 13 Ravenna: installate le prime altalene per bimbi disabili

Finalmente anche in Italia iniziamo a vedere esempi d’integrazione per i bambini portatori di disabilità per quanto riguarda la lotta all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Un esempio italiano è proprio Ravenna, che nei Giardini Pubblici di viale Santi Baldini, ha visto l’installazione delle prime due altalene per bambini disabili; cosa, già molto diffusa nel Nord dell’Europa.

Una novità questa che ha incontrato il consenso di tantissimi genitori della città, che finalmente hanno ora la possibilità di portare i loro “bimbi speciali” al parco e farli divertire con gli altri. Le altalene sono state installate accanto alle altre giostrine, davanti all’ingresso del Planetario. Solo per il momento risultano ancora transennate ma questo perché si stanno apportando ancora le doverose migliorie prima del loro uso.

foto-altalena disabili-ravennaPer poterci salire, ovviamente, il bambino ha bisogno dell’aiuto di un adulto e la stessa altalena, non può essere utilizzata dagli altri bambini, per una questione di sicurezza, essendo queste disegnate in modo diverso rispetto a quelle “tradizionali“.

A tal proposito è stato intervistato Giovanni Santoro, presidente dell’associazione di volontariato Letizia e promotore dell’installazione delle due altalene, il quale ha voluto precisare che “entro il 2019 ci piacerebbe allargare i giochi e produrre un’area più accessoriata per i bambini diversamente abili, i normodotati e anche gli anziani.” e proprio a tale proposito ha infatti precisato foto-altalena disabili-ravenna.Non abbiamo pensato solo ai bambini ma anche a chi è in là con l’età. Non solo” spiega Giovanni Santonio con grande entusiasmo “con l’idea che il gioca debba aggregare le persone, abbiamo ipotizzato che anche i nidi e le scuole materne, in presenza di giochi per tutti, possano fare delle uscite ai Giardini” e continua affermando, la volontà di apportare queste “migliorie” anche in altri parchi della città.

Finalmente un buon esempio di un’Italia, che, quando vuole, funziona e rende i giusti servizi ai cittadini!!!

.

di Anna Chianese


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.