Ricostruzione unghie in gel: gli errori da evitare per farla durare

Dic 09, 14 Ricostruzione unghie in gel: gli errori da evitare per farla durare

Una volta fatta la ricostruzione unghie, ci si aspetta di avere unghie belle e femminili per molto ma molto tempo; ma purtroppo in alcuni casi non è così e si va incontro a casi di sollevamento e di distacco che rovinano il lavoro e quindi la nail art unghie. Perchè succede questo? A cosa sono dovuti questi casi? Quali i motivi? Andiamo a scoprirli ed a svelare qualche piccolo accorgimento da seguire, per evitare brutte sorprese!
Può accadere purtroppo che a dispetto dell’impegno e dell’amore messo durante la ricostruzione unghie e la nail art unghie, infatti, questa non venga sempre alla perfezione; vuoi perchè magari si è alle prime armi, perchè magari c’è stato qualche intoppo nel procedimento, o perchè si è sbagliato qualche passaggio, ed ecco che a distanza di qualche giorno, salta la tip o possono verificarsi casi di sollevamento del gel.
foto-unghie-natalePiccoli, grandi inconvenienti che possono avere diverse cause ma è bene sapere che non è assolutamente il caso di allarmarsi, perchè esistono piccoli ma preziosi accorgimenti che si possono adottare per prevenirli. Scopriamoli insieme!
Cosa fare per far durare la ricostruzione unghie?
Tra i casi di sollevamento della ricostruzione, una tra le cause più diffuse è data dal gel che non aderisce perfettamente; un problema nato da qualche errore durate la fase di preparazione dell’unghia. Ma vediamo donne e mamme, quali sono gli sbagli più comuni:

  • aver bagnato l’unghia – prima o durante la manicure – impedendo così la corretta adesione del prodotto, arrivando a causare il sollevamento del gel e, in alcuni casi, anche la formazione di funghi;
  • il non aver opacizzato a dovere l’unghia, non eliminando per bene lo strato di grasso naturale; a tal fine, ricordiamo che durante la preparazione preliminare dell’unghia è bene usare una lima 180/200 non troppo aggressiva, evitando così di rovinare l’unghia naturale, assottigliandola troppo e di non far aderire bene il gel.

Nei casi poi in cui invece il gel tende a sfaldarsi ai lati dell’unghia – altra casistica molto diffusa – ecco quali, i possibili sbagli:

  • foto-applicazione-gelstesura del gel troppo vicino alle cuticole, quasi a toccarle, motivo per cui il gel tende a sollevarsi in breve tempo; durante la ricostruzione unghie, bisogna infatti lasciare sempre un margine di almeno 2 millimetri di distanza dalle cuticole;
  • stesura di uno strato troppo sottile di gel, tale per cui dopo una prima comparsa di piccole screpolature, ci sarà lo sfaldamento vero e proprio;
  • la Curva C potrebbe non essere stata fatta per bene, un passaggio fondamentale per rendere l’unghia resistente e coprire tutti i possibili punti di stress;
  • l’uso del primer – o mediatore di aderenza – da stendersi prima della stesura del gel base, garantisce un forte effetto sgrassante sull’unghia naturale, favorendo una migliore adesione del gel.

E detto questo, ora la ricostruzione unghie per voi, non ha più segreti!

.

La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *