Salute bambini: come affrontare il mal di scuola

Set 11, 14 Salute bambini: come affrontare il mal di scuola

La scuola è ormai iniziata, tra la gioia o meno dei bambini – e dei loro genitori – che dopo le vacanze estive si ritrovano ora a riprendere o a cominciare un nuovo anno scolastico.
Ma tornare a scuola per alcuni bambini, non solo non è piacevole ma è anche doloroso; ebbene si, perchè alcuni bambini soffrono del cosiddetto mal di scuola, un disturbo di carattere psicologico che causa dolori fisici, quali mal di testa, mal di pancia, nausea, dolori ai denti ed alle ossa, febbre ed eruzioni cutanee.
Non una simulazione come alcuni possono ritenere, ma una malattia vera e propria quindi, un malessere reale che nasconde un disagio in alcuni casi destinato a svanire nel giro di pochi giorni ed in altri, un disagio addirittura più serio.
foto-scuolaUn malessere del quale soffrono in particolare i bambini piccoli, che devono fare il loro ingresso alla scuola materna e soffrono del distacco dalla famiglia e dalla mamma in particolare, si sentono vulnerabili e temono di non trovare amici; ma in alcuni casi anche i bimbi che iniziano le elementari e si ritrovano a fare i conti con i nuovi compagni e con le responsabilità di un nuovo impegno scolastico.
Un malessere per prevenire il quale è importante preparare i bambini alla scuola con un buon inserimento, sia a casa, che a scuola, sin dai giorni che precedono l’inizio della scuola, sia parlandone, esaltando le cose belle ed i lavoretti che farà a scuola, che facendosi ad esempio aiutare ad acquistare il materiale scolastico (il grembiule, lo zainetto, le matite, eccetera).
Il compito di mamma e papà o di chi si occupa del bambino è infatti quello di aiutarli a superare il disagio, dandogli fiducia e rassicurandolo circa le sue doti e le sue capacità, cercando di fargli capire che si tratta di un periodo transitorio che vivono anche tutti gli altri bimbi e che presto passerà; in ogni caso, se possibile, qualora il bimbo accusi sintomi quali nausea e mal di pancia, sarebbe opportuno non mandarlo a scuola ma neanche tenerlo a casa, ma passare una giornata con lui, onde far svagare il piccolo e capire la natura del disturbo.
Foto inserimento asilo nido e scuola maternaE’ da tener presente infine, che se il bambino non riesce ad entrare in sintonia coi compagni o se l’insegnante è particolarmente severa, il mal di scuola può accentuarsi.
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *