Salute bambini: come curare l’influenza

Feb 19, 15 Salute bambini: come curare l’influenza

L’influenza è ormai prepotentemente arrivata e sta letteralmente svuotando scuole, asili e nidi, perchè come sempre in questi casi, a farne in particolar modo “le spese” sono i soggetti più deboli e quindi bambini ed anziani.
E proprio a riguardo, per non farsi trovare impreparati, ecco mamme e papà qualche semplice ma preziosa indicazione, riguardo a come intervenire e quindi curare il bimbo, in caso di influenza!
Anzitutto, ricordiamo che l’influenza non si cura con l’antibiotico, essendo un’infezione virale e non un’infezione batterica; non esiste infatti un vero e proprio medicinale per far guarire i bambini, (in particolar modo se hanno meno di 2 e 3 anni) e che nella maggior parte dei casi, saranno colpiti da raffreddore, tosse, rinite, otite, eccetera.foto influenza
Ma ecco quindi mamme, come intervenire per curare i bambini influenzati:

  • per il naso chiuso è importante fare frequenti lavaggi nasali con la soluzione fisiologica, anche 5/45 al giorno, in quanto il lavaggio del nasino, permette al catarro di uscire e di non essere inghiottito, rischiando così di finire nei bronchi e complicando la sfera respiratoria, oppure nelle orecchie, causando otite;
  • è importante inoltre cercate di umidificare la cameretta da letto, ad esempio grazie ad un umidificatore;
  • è necessario inoltre cambiare spesso l’aria nella stanzetta;
  • la tosse poi, come già consigliavano le nostre nonne, si combatte grazie ad esempio ad un po’ di miele, che potrebbe essere aggiunto a un liquido tiepido, come camomilla o latte;
  • nel caso di catarro e tosse, è importante somministrate al bambino piccole dosi alla volta di liquidi da bere, in quanto potrebbero causare il vomito;
  • nel caso di febbre quindi, dopo aver sentito il pediatra di fiducia, è necessario somministrate paracetamolo a intervalli (dalle 4 alle 12 ore, a meno di diversa prescrizione del pediatra), a seconda ovviamente, di come si evolve il disturbo;
  • molto importante poi non coprire eccessivamente il bambino ed anzi, per contro, all’occorrenza scoprirlo e fare in modo che il suo corpo si termo-regolarizzi;
  • tamponare la fronte, i polsi, la zona inguinale ed il collo del bambino con dei panni umidi, in modo tale da tenerlo sempre fresco;
  • foto-influenza-malattiaaltra cosa molto importante è quella di far bere il bambino, in quanto è molto importante che non si disidrati; questo, infatti è il rischio più grave nel caso di influenza, e che potrebbe anche rendere necessario il ricovero ospedaliero. Proprio per questo, nel caso è bene informare tempestivamente il pediatra, che nel caso prescriverà uno dei liquidi in commercio in farmacia, studiati proprio per la reidratazione del bambino;
  • non forzare il bambino a mangiare, l’appetito tornerà da solo.

.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *