Salute donna: il fibroma uterino ora si cura senza bisogno della chirurgia

Ott 09, 14 Salute donna: il fibroma uterino ora si cura senza bisogno della chirurgia

Il fibroma dell’utero è un tipo di tumore benigno, che colpisce le donne in particolar modo in età fertile, con una statistica nel nostro paese del 70%, tra le donne di età compresa tra i 35 e i 50 anni.
Una malattia che fin’ora, qualora la terapia farmacologica non dava i risultati sperati, vedeva necessario l’intervento chirurgico, con un notevole impatto psicologico sulla paziente, ma da oggi, come spiega il dottor Pier Giuseppe Maria Rossini, Specialista presso l’ICC di Roma, Istituto Clinico Cardiologico di GVM, è possibile intervenire con due differenti tecniche, decisamente molto meno invasive. Vediamole insieme.
foto-fibroma-uterino-donnaLa prima tecnica si chiama embolizzazione è particolarmente diffusa negli States e prevede l’impiego di un catetere sottilissimo, si penetra nell’arteria femorale, senza fare quindi tagli e si raggiunge l’arteria uterina, ove si inoculano delle microsfere di sostanza biocompatibile che vanno così ad ostruire i vasi sanguini arteriosi, che nutrono i fibromi, che vanno così in atrofia; un tipo di intervento molto sicuro, con basse probabilità di complicazioni ed una percentuale di successo pari al 94% , che vede un rarissimo ricorso in seguito in modo chirurgico, tanto che si stima si evitano circa ottantamila isterectomie all’anno negli Stati Uniti.
La seconda tecnica con ultrasuoni focalizzati è applicabile invece solo nel 25% dei casi e con questa si bombardano i fibromi innalzandone la temperatura, fino alla necrosi; grazie ad immagini tridimensionali, un fascio di ultrasuoni ad alta intensità è indirizzato sul fibroma, fino a bruciarlo. La paziente è distesa sul lettino in posizione prona, ossia a pancia in giù, appoggiando l’addome sulla sorgente di ultrasuoni, come se stesse eseguendo una normalissima ecografia con tanto di gel, in posizione per così dire rovesciata; l’esposizione ai raggi è davvero minima, tanto che non crea alcun tipo di danno collaterale, non rendendo necessario nemmeno il ricorso all’anestesia.
foto-fibroma-uterinoIl fibroma non è rimosso ma cambia consistenza: da nodulo solido si trasforma in area necrotica e nel tempo viene lentamente riassorbita dal corpo.
I fibromi uterini crescono in base anche agli ormoni ovarici in circolo nel corpo e di solito si osserva una certa familiarità, tanto che non sempre danno segni della loro presenza e la maggior parte degli esperti in materia concordano sul fatto che siano da trattare solo ed unicamente se provocano sintomi gravi, come ad esempio eccessive perdite di sangue, disturbi urinari, oppure se sono causa di infertilità.
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.