Sanremo: una rosa per i bambini del Gaslini

Feb 14, 13 Sanremo: una rosa per i bambini del Gaslini

Presentata ieri mercoledì 13 febbraio 2013, presso la Sala stampa del Festival di Sanremo, Roof del Teatro Ariston, è partita l’iniziativa “Una Rosa per il Gaslini”, con l’intento di raccogliere fondi, per aiutare i bambini dell’ospedale Giannina Gaslini di Genova.

Una presentazione alla quale hanno assistito il Presidente di “Gaslini Onlus”, Prof. Vincenzo Lorenzelli, il Sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato, e i sigg.ri Ernesto e Fulvio Gazzano, in rappresentanza dell’omonima azienda agricola, durante la quale il vicesindaco del Comune di Sanremo, Claudia Lolli, ha spiegato come è nata questa nuova iniziativa.

Una nuova colorata e profumata iniziativa, nata con l’intento di donare, come ha spiegato Claudia Lolli di “… offrire qualcosa alle persone che ci aiutano con le loro donazioni.” ed ha raccontato foto rosa gaslini“Siamo entrati in contatto con i fratelli Ernesto e Fulvio Gazzano, che ci hanno proposto di realizzare un fiore liofilizzato che potesse anche durare per un anno. Il Gaslini è un tempio della vita e per questo abbiamo scelto come colore della rosa il giallo del sole ma è anche il tempo dell’amore e per questo motivo è stato scelto anche il colore rosso.” ed ha concluso “Da oggi abbiamo a disposizione un simbolo di ringraziamento diffuso in tutta Italia.”.

Insomma, assieme alla tradizionale avventura musicale del Festival di Sanremo, è partita una nuova avventura … l’avventura della beneficenza, che come ha spiegato il vicesindaco del Comune di Sanremo, Claudia Lollinobilita la città di Sanremo” e per la quale ha continuato “Ci auguriamo che le vendite siano superiori alle nostre aspettative. Sino a domenica la rosa sarà proposta a Sanremo con un apposito banchetto in via Escoffier.” ad un’offerta minima di 10,00 euro.

.

Di Mamma Melacotta


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.