Sicurezza bambini: come proteggerli e soccorrerli dagli incidenti domestici

Ott 21, 14 Sicurezza bambini: come proteggerli e soccorrerli dagli incidenti domestici

Secondo quelle che sono le ultime stime diffuse dall’ospedale pediatrico Buzzi di Milano, in Lombardia, sono più di 200 mila i bambini ad essere ricoverati ogni anno al pronto soccorso pediatrico per incidenti domestici, con una percentuale del 10% di casi di bambini da 0 a 4 anni; stime e numeri importanti, sui quali bisogna assolutamente riflettere!
Inevitabile infatti la domanda da parte di un genitore sicurezza bambini: come proteggerli e soccorrerli dagli incidenti domestici? La risposta arriva con un video, dedicato ai genitori, ai nonni, alle maestre, agli educatori, alle baby-sitter, ai fratelli più grandi e a chiunque abbia a che fare con dei bambini, ricco di consigli e dritte, per prevenire gli incidenti domestici e per intervenire in modo tempestivo, per salvare i bambini dai pericoli.
foto-i-nostri-bambiniIl video è un progetto non profit di Annamaria Testa, realizzato secondo le ultime indicazioni europee in collaborazione con l’Ospedale Buzzi di Milano ed approvato da tutti i maggiori enti di rianimazione e di pronto soccorso; un’iniziativa nata per spiegare come evitare gli incidenti a casa ed in auto, come intervenire in caso di ferite e scottature o colpi di sole, ma anche come praticare in caso di bisogno, le manovre di rianimazione.
33 minuti di supporto multimediale di facile lettura e condivisione, a scopo divulgativo per coinvolgere un pubblico sempre maggiore nella cura dei bambini negli ambienti domestici, ove sono raccolte le basi di un corso di primo soccorso pediatrico, incentrato sulla prevenzione e sull’intervento tempestivo per risolvere eventuali problemi.
foto-i-nostri-bambini-come-soccorrerliIntervenire subito in caso di incidenti d’auto o domestici è infatti fondamentale, in quanto può salvare la vita di un bambino, ma è necessario farlo nel modo giusto; presupposti dai quali nasce l’idea di un video che possa essere facilmente condiviso in rete, raggiungendo così il maggior numero di persone possibili!
Per vedere il video cliccate QUI!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.