Stili educativi diversi tra padre e madre: che fare?

Lug 31, 13 Stili educativi diversi tra padre e madre: che fare?

Ogni genitore si rifà generalmente allo stile educativo imparato durante l’infanzia e cerca di comportarsi o in modo conforme o in modo difforme rispetto a questo modello, a seconda del giudizio che ne ha. In altre parole, cerca di comportarsi come i suoi genitori si sono comportati in circostanze simili con lui, oppure cerca di fare tutto il contrario, perché vorrebbe evitare di commettere gli stessi errori dei propri genitori, coi propri bambini.

Accade però che non sempre ci si trova d’accordo, anche su decisioni che non sono di eccezionale importanza. Che fare? Come gestire la cosa?

foto-stili-educativi...Anzitutto sarebbe meglio che in simili questioni non venissero coinvolte terze persone, come nonni, zii ed altri parenti. E’ solo ai genitori che spetta il compito di educare il proprio figlio e nessuno può sostituirli in questo ruolo. E’ necessario venirsi incontro, discutendo pacificamente e cercando di trovare una soluzione che sia accettabile e soddisfacente per entrambi e che alla fine veda i genitori concordi e pronti a fornire al bambino in crescita una risposta coerente.

Ma cosa succede se i due genitori vogliono adottare modelli educativi diametralmente opposti? Può accadere che nei casi estremi, si inizi quindi a litigare, spesso peraltro screditando apertamente il partner davanti al figlio o dando messaggi educativi che vanno in direzione opposta rispetto a quelli del partner. E’ bene però sapere che tutto questo non fa che confondere il bambino. Cooperare è la miglior cosa: è importante far capire che papà e mamma hanno un ruolo diverso, ma complementare per quanto riguarda l’educazione del proprio figlio. Il legame simbiotico tra mamma e figlio prosegue per tutto il primo anno di vita del bimbo, quando è del tutto dipendente dalle cure materne per la sua sopravvivenza.

foto-stili-educativi...L’amore paterno, pur essendo un sentimento potentissimo, nel corso del tempo va incontro alle cosiddette condizioni di merito. I padri conservano cioè un rapporto più realistico con il proprio figlio e soprattutto durante l’adolescenza diventano una figura di riferimento importantissima, la cui mancanza può portare disagi.

Trovare una linea di educazione comune, mantenendo se possibile le caratteristiche del modello educativo desiderato, non trasmetterà messaggi contrastanti e contribuirà a mantenere l’equilibrio di coppia.

.

di Tata M. Eliana

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.