Sweetie, la bambina che incastra i pedofili

Ott 24, 14 Sweetie, la bambina che incastra i pedofili

Sweetie è una bambina filippina di 10 anni dolcissima, tanto dolce che ne porta il nome – sweetie in inglese significa appunto dolce -; una bambina che ogni sera entra in chat e comunica con centinaia e centinaia di uomini, o per meglio dire pedofili, alla caccia di giovani prede ma non sanno che con Sweetie le prede sono loro!
Sweetie, la bambina che incastra i pedofili ogni sera ed in ben 10 settimane è riuscita a prendere nella sua rete un migliaio di contatti; ma non solo, perchè nei giorni scorsi a Brisbane, in Australia, ne ha portato uno in tribunale: il primo, che è stato condannato a 2 anni per aver indotto una minorenne a compiere atti sessuali!
foto-sweetieSweetie entra infatti in chat e riesce a far entrare nella sua rete i malintenzionati, che si fidano di lei al punto tale da mandarle dati personali come foto, video e contatti privati, grazie ai quali questa finta bambina, senza violare i loro computer e senza nessun trucco, riesce a fermarli!
Ebbene si, perchè Sweetie è una bambina virtuale, una riproduzione assolutamente perfetta in 3D, creata in laboratorio dopo mesi e mesi di lavoro dai ricercatori di Terre des hommes Olanda, ed animata da operatori che la mettono in relazione in rete con gli uomini malintenzionati, che la cercano proprio “come se fosse vera”. Questa infatti la motivazione scritta nella sentenza dal giudice che ha decretato la prima condanna, con le parole:
“È irrilevante che la bambina non sia reale perché se credi che lo sia è abbastanza “.
Per ben 10 settimane 4 degli operatori di Terre des hommes Olanda, si sono infatti alternati alla consolle, hanno risposto alle richieste di prestazioni sessuali di uomini adulti e senza ricorrere ad alcun trucco, hanno ottenuto da loro i dati personali e concretissime prove.
Malintenzionati che secondo le stime dell’Fbi, sono ben 750.000 ogni giorno, che si siedono di fronte al pc in cerca di un bambino o una bambina con cui avere un rapporto via web: 750.000 ogni 24 ore!
foto-sweetie-bambina-smaschera-pedofiliQualunque bambino lasciato solo davanti ad un computer può essere attratto ed addescato da un malvivente, avvisano gli operatori di Terre des hommes:
“I predatori sessuali non sono necessariamente pedofili, ma sono persone che di fronte alla possibilità di adescare semplicemente un bambino lo fanno, pensando: “Sono dall’altra parte del mondo, chi mi vede?”.
Pedofili e predatori sessuali che invece la dolcissima Sweetie, coi suoi grandi occhi, vede e benchè non sia reale, riesce a fermare!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *