Tumore all’utero: creato un farmaco per curarlo

Gen 22, 15 Tumore all’utero: creato un farmaco per curarlo

Nelle pazienti affette, fermare il cancro all’utero ed altre forme di tumore che sono provocate dal papilloma virus non è semplice, o quanto meno non lo era fino ad oggi, perchè grazie ad un gruppo di ricercatori della australiana Griffith University, in arrivo c’è un medicinale che lo sconfigge!
Questi ricercatori hanno infatti elaborato un medicinale in grado di curare alcune tipologie di cancro, derivate dal papilloma virus nelle cavie da laboratorio; il farmaco è stato chiamatoalisertibe si è dimostrato capace di sconfiggere i tumori di cervice, collo, pelle e utero causati dall’azione patogena del papilloma virus.
foto-farmaco-tumore-uteroRisultati ottimi, in virtù dei quali, gli specialisti della Griffith, stanno pensando di testarne l’efficacia sugli esseri umani su larga scala, entro 1 anno.
L’”alisertib” sembra infatti avere tutte le caratteristiche giuste per diventare una valida alternativa a chemioterapia e radioterapia, come spiega il coordinatore della ricerca Nigel McMillan, che lo considera un deciso passo in avanti nella ricerca di una cura definitiva per il cancro al collo dell’utero.
Il farmaco è infatti già stato somministrato a pazienti umani ed è risultato compatibile; motivo per cui, le applicazioni nel campo clinico potrebbero diventare quindi “determinanti”, specie nel caso di giovani donne interessate a cercare una gravidanza, ma che sono costrette a subire le pesanti conseguenze di trattamenti invasivi come chemio, radioterapia e isterectomia.
Conosciuto da alcuni anche con la sigla “MLN8237”, l’”alisertib” è una piccola molecola, attiva per via orale, che blocca in modo selettivo la chinasi Aurora A, ossia l’enzima responsabile della proliferazione incontrollata delle cellule tumorali in generale.
foto-farmaco-tumore-utero-gravidanzaIl tumore dell’utero è una minaccia molto potente e nonostante è stato messo a punto un vaccino specifico molto efficace, la patologia rappresenta la terza causa di morte tra le donne; donne, alle quali da oggi, l’”alisertib” ridà una speranza!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *