Una poesia per le mamme e i papa’ … sempre di corsa

Set 18, 13 Una poesia per le mamme e i papa’ … sempre di corsa

Quante mamme, al giorno d’oggi, sono talmente indaffarate tra lavoro, impegni familiari, faccende domestiche e doveri scolastici e via dicendo?  Spesso, la famiglia, che dovrebbe essere prioritaria, viene trascinata e spinta a rotoloni come se tutto il resto, invece che essere funzionale, diventasse fondamentale e vero obiettivo invece che uno strumento.

Occorre prendere un attimo per pensare, un momento per fermarsi, come ha fatto una mamma americana, Rachel Macy Stafford, che fa una testimonianza molto sentita sull’Huffington post, un quotidiano statunitense on line, ha dichiarato che certi momenti non tornano più e la possibilità di vedere il mondo con gli occhi di un bambino è un dono che dovremmo tutti riscoprire per non farlo sfuggire via come una farfalla effimera. Lei lo ha capito andando a prendere i bambini all’asilo. La mamma aveva fretta e si lamentava che la figlia più piccola rallentava. A un certo punto, la bimba si è fermata e ha tirato un sospiro che, a detta della mamma, sembrava uscisse dall’anima: voleva semplicemente vedere il mondo che la circondava. E questo l’ha fatta riflettere  non poco.

foto-papà-di-corsa.I genitori non si accorgono tanto spesso, in quanto presi dagli eventi di adulti, che i nostri bambini vogliono visionare il mondo prendendosi i loro tempi, che vogliono vedere anche solo una farfalla o un uccellino volare, oppure che immaginano un mondo tutto loro, fatto di colori, suoni e fantasia … Passeggiare su un prato e vedere i piccoli abitanti operosi che lavorano, seguire l’animale domestico di famiglia e osservarlo nelle sue attività, sedersi per terra e osservare il cielo azzurro o pieno di nuvole.

Una colpa condivisa dalle mamme e dai papà … ambedue presi dalle loro faccende e dai ritmi frenetici ed incalzanti ai quali devono “stare dietro“, che li rende incapaci di accorgersi di questo meraviglioso modo di essere e di vedere il mondo dei loro bimbi! E così … se ne accorgono ben quando i bambini  ormai sono cresciuti, quando ormai è troppo tardi per rimediare, quando ormai preferiscono gli amici e i primi amori piuttosto che la compagnia di mamma è papà.

foto-papà-di-corsa..Per questo bisogna godersi ogni momento con i propri figli: l’infanzia corre veloce e questi momenti non torneranno mai più indietro. Non è un dramma saltare un appuntamento o arrivare in ritardo al corso di danza, per esempio, se questo significa stare e godersi i propri figli: che dite mamme e papà?

Per concludere, ecco “a fagiolo” una poesia dedicata a tutti i genitori che non si fermano un attimo, scritta da R. Knight:

Rallenta, mamma…

Rallenta mamma, non c’è bisogno di correre

rallenta mamma, qual è il problema?

rallenta mamma, concediti una tazza di caffè

rallenta mamma, vieni e stai un po’ con me.

rallenta, mamma, mettiamoci gli stivali e andiamo a fare una passeggiata… raccogliamo le foglie, sorridiamo, ridiamo, parliamo.

foto-mamme-di-corsa.Rallenta mamma, sembri cosi stanca,

vieni, accoccoliamoci sotto le coperte, riposa insieme a me.

Rallenta mamma, quei piatti sporchi possono aspettare,

rallenta mamma, dai divertiamoci – facciamo una torta!

rallenta mamma, lo so che lavori tanto

ma a volte, mamma, è bello quando semplicemente ti fermi per un po’.

Siediti con noi un minuto,

ascolta com’è andata la nostra giornata,

trascorri con noi qualche momento in allegria,

perché la nostra infanzia non rallenterà!

.

di Elisabetta Coni


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.