Vacanze estate: si può prendere l’aereo in gravidanza?

Set 03, 14 Vacanze estate: si può prendere l’aereo in gravidanza?

L’estate 2014 è ormai agli sgoccioli ma c’è ancora chi, approfittando delle temperature più miti e della calca dei turisti ormai rientrati, parte per le meritate vacanze; ebbene, ma prima della partenza, ecco una doverosa domanda: una donna incinta può prendere l’aereo?
L’aereo è infatti tra i mezzi di trasporto più gettonati – se non il più gettonato – ma anche durante i nove mesi della dolce attesa può essere preso? Ci sono pericoli per la mamma o il bambino?
Ebbene, indubbiamente va detto che nel periodo delle vacanze, l’aereo rappresenta una preziosa alternativa onde evitare lunghe code in automobile; ma questo solo e soltanto, se non si presentano rischi per il feto.
foto-aereoDurante il primo trimestre di gravidanza infatti ogni viaggio, può accentuare i disturbi più comuni della dolce attesa, quali la nausea e i giramenti di testa; problemini che sugli aerei – che sono pressurizzati – possono essere però ridotti, a dispetto dei piccoli velivoli, che potrebbero invece causare maggiore fastidio.
Nel secondo trimestre di gravidanza invece, che va dalla 14ma alla 27ma settimana di gravidanza, si riducono i rischi di un viaggio in aereo; a meno che ovviamente, non siano emersi elementi clinici rilevanti nel corso delle visite col ginecologo o col medico curante.
Infine, nel terzo trimestre di gravidanza ci sono maggiori rischi per la gravidanza, tanto che sono diverse le compagnie aeree che sconsigliano di prendere un volo dopo l’ottavo mese; in particolare per i pericoli di un distacco della placenta, od un improvviso sbalzo di pressione, senza contare che la posizione seduta e spesso immobile, in caso di turbolenza, potrebbe causare disagi alla circolazione degli arti inferiori.
Alcune compagnie inoltre, richiedono al check-in il certificato medico, recante la data termina della gravidanza; motivo per cui, se proprio si ha necessità di prendere un volo, è consigliabile prima di acquistare il biglietto, di contattare la compagnia aerea ed informarsi sulle indicazioni per un viaggio in dolce attesa!
foto-aereo-incintaDetto questo, dopo aver ottenuto il parere favorevole al volo da parte del proprio ginecologo di fiducia, ecco alcuni piccoli accorgimenti per evitare i maggior disagi di un viaggio in volo, durante la gravidanza:

  • richiedete un posto in prima fila o comunque vicino ad una uscita di sicurezza, i sedili cioè con maggiore spazio libero davanti, per poter muovere le gambe;
  • se il sedile a fianco al vostro è libero, provate ad alzare le gambe, onde favorire la circolazione;
  • indossare calze contenitive aiuta a favorire la circolazione arteriosa nelle gambe;
  • se fate un viaggio lungo, è consigliabile fare una mini- ginnastica, disegnando piccoli cerchietti con le punte dei piedi, roteando le caviglie;
  • bere adeguatamente durante e dopo il viaggio, onde prevenire problemi di disidratazione.

Buon volo e buona vacanza!
.
La Redazione


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA *