Bambini: portarli o no in visita al cimitero?

Nov 01, 13 Bambini: portarli o no in visita al cimitero?

Bambini: portarli o no in visita al cimitero? Una domanda che affligge molte mamme e molti papà è: per la ricorrenza del 2 novembre portare o no i propri bambini al cimitero? Ebbene, spesso i genitori tendono ad evitare di portare i bambini al cimitero, per la paura di traumatizzarli ma in realtà pare che non sia così …

Ebbene si, perchè gli esperti dicono che portare i bambini al cimitero, potrebbe essere un momento di crescita di crescita importante: coinvolgere i bambini nella giornata dedicata alla Commemorazione dei Defunti, potrebbe essere un momento prezioso, per aiutarli a costruire le “radici familiari” e ad imparare che la morte è una fase naturale della vita.

Va da sè che ovviamente esiste un modo diverso di relazionare il bambino al cimitero ed a questa giornata particolare, in base all’età stessa del bambino.

foto-cimiteroNella prima fascia dai 3 ai 6 anni, la morte è decisamente molto complicata da capire e soprattutto non è facile spiegare al bambino che cosa sia successo alla mamma, al papà, alla nonna, al nonno, ad un parente scomparso, anche perchè in questa età i ricordi sono molto vivi e mentire al piccolo non solo non sarebbe giusto ma sarebbe una cosa decisamente controproducente. In ogni caso, per dare un senso di continuità con la persona scomparsa, sarebbe cosa buona e giusta, recarsi al cimitero con il bimbo, portando magari il fiore preferito dalla persona scomparsa, oppure un disegno fatto da piccolo, … o una cosa che il bimbo desideri – ovviamente nei limiti del possibile – rendendolo così partecipe e rafforzando in un certo senso il legame famigliare anche con chi ormai non è più con noi, lasciando per così dire una porta aperta.

A differenza dei più piccoli, gli adolescenti vivono la morte in modo più profondo e simile a quello degli adulti ma attenzione, è fondamentale non sottovalutare la loro sofferenza.

foto-statua-cimiteroBambini: portarli o no in visita al cimitero? In ogni caso, sarebbe opportuno evitare la visita al cimitero se c’è stato un lutto recente o un dolore ancora molto forte in famiglia, onde non ravvivare il dolore e la tristezza del momento.

E’ giusto e fondamentale proteggere in particolare i bambini più piccoli dal dolore e dalla sofferenza ed è indispensabile non trascurare il dolore degli adolescenti ma è altrettanto importante, in particolare per i genitori credenti, trasmettere il valore dell’omaggio al defunto ed in ogni caso, dare al bambino un senso di continuità e di rafforzamento dei legami familiari anche con coloro che non cui sono più.

.

di Tata M. Eliana

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.