Bimbi alle Terme: per prevenire le malattie invernali

Ott 04, 13 Bimbi alle Terme: per prevenire le malattie invernali

Bimbi alle Terme: per prevenire le malattie invernali. Con il prossimo inverno stanno purtroppo per arrivare anche i primi malanni per i nostri bambini come raffreddori, otiti, sinusiti, tonsilliti e bronchiti causando disagi che, a volte, possono degenerare, portando a problematiche più gravi.

La parole d’ordine è quindi prevenzione! Oltre infatti alle normali terapie farmacologiche, per aiutare a prevenire questo tipo di malanni, molti medici pediatri consigliano le cure termali. Scopriamo perchè …

Le terapie termali si presentano come un valido aiuto di prevenzione contro questi mali di stagione. Il dottor Boschi, medico idrologo presso le famose Terme di Sirmione, oggi sotto la direzione del Direttore Sanitario Dr.ssa Valeria Zacchi, spiega che:

foto-bimbi-termeIn periodi di quiescenza sintomatologica e in associazione alle tradizionali terapie farmacologiche, le cure con acqua termale sulfurea salsobromoiodica come quella di Terme di Sirmione permettono di diminuire il numero degli episodi acuti che si possono manifestare e di ridurre durata e l’intensità dei sintomi“. Inoltre continua affermando che “I miglioramenti che si ottengono sono immediatamente riscontrabili, già durante il processo di cura, e di lunga durata. Consentono di ridurre frequenza e intensità degli episodi acuti che si possono manifestare, diminuendo quindi l’uso di farmaci”.

Con l’arrivo dell’inverno va detto inoltre che si manifesta anche un riacutizzarsi delle broncopneumopatie croniche come riniti e rinofaringiti. E anche in questo ambito va detto che:

le cure termali praticate prima dell’inverno, in periodo di relativa quiete sintomatologica, e associate alla tradizionale terapia farmacologica, ottengono un sicuro miglioramento della funzione respiratoria“. Un dato questo importante soprattutto se si considera che la bronchite cronica “può essere considerata una vera malattia sociale per l’alto costo dovuto alla perdita di giornate lavorative e l’elevato tasso di invalidità al lavoro”.

Le cure termali possono essere praticate a partire dai 3 anni di età. Esse sono naturali, non sono invasive e non hanno controindicazioni. I medici consigliano di effettuarle in periodi di “ quiescenza sintomatologica”, quindi ottobre e novembre sono i mesi preferibili.

Bimbi alle Terme: per prevenire le malattie invernali. Inoltre è da sapere che a seconda delle patologie di cui si è maggiormente affetti durante i mesi invernali si possono preferire inalazioni caldo-umide, aerosol, humage, nebulizzazioni, ventilazioni polmonari, insufflazioni endotimpaniche, politzer. Ovviamente tutto ciò sempre sotto consiglio medico. La durata, consigliata dal Servizio Sanitario Nazionale è di “12 giorni da fare almeno una volta l’anno.”

Ma quali sono i benefici tipici delle cure termali?

  • foto-bimbi-terme.aumentano le difese immunitarie stimolando le immunoglobuline A secretorie le quali combattono i virus ed i batteri;
  • aumenta la resistenza delle mucose che ricoprono l’apparato respiratorio;
  • favorisce la fluidificazione delle secrezioni facilitandone l’espulsione.

Tra i centri termali più rinomati in Italia ove portare i nostri bambini, ricordiamo le  Terme di Sirmione in Lombardia, le Terme di Saint Vincent, le Terme di Capri, Ischia e Sorrento in Campania, Tabiano Terme in Emilia Romagna, Fiuggi e Suio Terme nel Lazio, Acqui Terme in Piemonte, le Terme di Gallura e Costa Smeralda in Sardegna, Chianciano Terme, Montecatini Terme e San Gimignano in Toscana, Abano Terme in Veneto e tante altre.

E voi avete già provato l’esperienza “terme”: com’è andata? Avete una location in particolare da segnalarci?

 .

di Anna Chianese

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.