Endometriosi: domande e risposte

Mag 08, 13 Endometriosi: domande e risposte

L’endometriosi è una malattia che colpisce le donne in età riproduttiva, provocando anche a volte sterilità o disturbi invalidanti.

Ma vediamo di cosa si tratta insieme al Dottor Massimo Bardi, ginecologo e responsabile del Centro per la diagnosi e la cura dell’endometriosi presso l’Ospedale F.M. Passi di Calcinate.

Che cos’è l’endometriosi?
La parola deriva da endometrio, che è il tessuto che riveste la superficie uterina e che ogni mese cresce e si sfalda, durante il ciclo mestruale. L’endometriosi si presenta qualora il tessuto si sviluppasse in altre zone dell’utero.

foto-endometriosiDove si sviluppa l’endometriosi?
Gli endometriomi possono comparire nelle ovaie e nel tessuto che riveste l’intorno dell’addome, ma posso anche stabilirsi nella zona tra vagina e retto, sull’intestino e sulla vescica.

Qual è la causa?
La causa va ricercata nella mestruazione retrograda, cioè quando il sangue non esce totalmente attraverso la vagina, ma passa nella tube ed arriva nella pelvi.

Come si riconosce?
I sintomi classici sono i dolori mestruali intensi, il flusso irregolare ed abbondante, il dolore durante i rapporti sessuali, dolori al retto durante la defecazione, diarrea e/o stitichezza. Questi sintomi si presentano con i giorni del ciclo.

A che età si può riscontrare?
L’età varia tra i 25 ed i 30 anni, ma se i sintomi sono lievi, c’è il pericolo di identificarla anche più tardi.

Come si può diagnosticare?
La diagnosi è basata su base clinica, ossia partendo dai sintomi. La conferma si può avere con una visita ginecologica e con una ecografia transvaginale, localizzando la presenza di noduli e cisti.

foto-donna-incintaPuò causare sterilità?
Sì. Circa il 30 per cento delle donne con problemi di sterilità è affetta da questa malattia.

Guarisce da sé?
A volte capita che i tessuti si stabilizzino, si atrofizzino e si riassorbano, ma succede durante la menopausa, con la scomparsa del ciclo mestruale.

Come si cura?
Con la pillola anticoncezionale, poiché rallenta di molto fino a bloccare del tutto l’endometriosi. Ma ci sono anche altre terapie che si adottano se la malattia è lieve e grave.

È necessario rivolgersi in centri specializzati?
Per una diagnosi iniziale basterà andare dal proprio ginecologico, ma per una diagnosi accurata e precisa è opportuno recarsi in tali centri.

.

di Mena


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.